Come costruire una tettoia

Guida Guida

Costruire una solida tettoia, adattabile alla propria abitazione e delle dimensioni preferite, non è per nulla complicato, vediamo come fare. 

La tettoia è una struttura di sostegno in legno o metallo che ha principalmente la funzione di ombreggiare terrazze e spazi esterni di ville e dimore e che protegge porte e ingressi dalla pioggia. Spesso la tettoia funge da sostegno a viti e piante rampicanti e finisce con il diventare una sorta di pergolato.

Costruire una tettoia non è complicato come si potrebbe pensare: con un po' d'impegno e i materiali necessari, si può costruire una tettoia semplice ma solida e sicura

Per la copertura della tettoia è preferibile scegliere gli stessi materiali usati per la copertura del tetto di casa che deve essere tenuta presente come modello a cui attenersi anche per l’inclinazione e le varie componenti della tettoia.

Le parti principali della struttura di una tettoia sono: i montanti, ovvero gli elementi verticali che sorreggono il tutto; i puntoni cioè le travi inclinate che danno la pendenza alla struttura e le volpi, ovvero le travi inclinate a rinforzo della struttura. Maggiore è lo spessore dei montanti e più elevata risulta la capacità della struttura di reggere il peso.

Due montanti vanno fissati al muro usando dei tasselli ad espansione: di solito li si posiziona ai lati della porta d'ingresso. Quindi si procede a posizionare le due traverse che servono a sostenere la struttura inclinata: una delle due traverse va fissata al muro e nella parte superiore dei montanti, mentre l’altra deve essere fissata all'estremità finale dei puntoni. Si passa quindi a posizionare gli arcarecci, cioè le travi che reggono il peso della copertura della tettoia che può essere realizzata con tegole o coppi.

Una volta terminato di montare la struttura della tettoia sarebbe opportuno passare una mano d'impregnante su tutto quanto il legno in modo da proteggerlo da umidità e intemperie.

Le tegole della copertura del tetto vanno posizionate incastrandole fra di loro partendo dalla parte più lontana dal muro invece i coppi vanno sovrapposti per mantenerli in posizione. Posizionata l'ultima fila di tegole o coppi, è bene usare del cemento per unirli alla parete e per impedire infiltrazioni d'acqua.

Foto © stefanfister - Fotolia.com

Grondaia si o no?

Volendo puoi dotare la tettoia di una grondaia e di canali di scolo, ma non è necessario data la funzione più che altro estetica dell'intera struttura.
 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Casa e fai da te
SEGUICI