Scadenzario fiscale: le principali imposte da presentare a fine settembre

Guida Guida

L’ultimo giorno di settembre scadono tutta una serie di imposte, dal modello Unico all’Irap, dalla dichiarazione Iva alle comunicazioni Inps. Sei in regola?

Il 30 settembre 2013 si preannuncia come il grande giorno della burocrazia: sono infatti previste decine e decine di scadenze del fisco.

Tenendo poi presente che in alcuni comuni sono in scadenza anche altre tasse come quella sui rifiuti, si arriva tranquillamente a superare la cinquantina di imposte: una bella cifra non c’è dubbio, nonostante la tanto dichiarata semplificazione fiscale.

Per orientarsi in questa miriade di scadenze puoi consultare il sito dell’Agenzia delle Entrate dove è presente uno scadenzario a cui fare riferimento.

Ma vediamo più nel dettaglio un elenco delle più importanti imposte che scadono appunto il 30 settembre

Innanzitutto va presentato, per via telematica, il modello UNICO 2013 da parte di persone fisiche, società di persone, enti e società di capitale.

Altra scadenza importante è la dichiarazione annuale IRAP, ovvero l'imposta regionale sulle attività produttive, sempre per via telematica se presentata separatamente dall’Unico.

Non va dimenticata poi anche la scadenza della dichiarazione Iva che può essere presentata insieme all’Unico a meno che non sia già stata trasmessa separatamente.

Non manca all’appello anche la tanto odiata Imu, l’imposta sugli immobili di proprietà entrata in vigore nel 2012: quello del 30 settembre è l’ultimo giorno utile per sanare la mancata presentazione della dichiarazione.

Per i residenti di alcuni comuni come Milano ci sarà poi da pagare la Tares, la tassa sui rifiuti e i servizi: anziché decidere di pagare a rate, era stata prevista la possibilità di versare l’imposta in un'unica soluzione appunto entro il 30 settembre.

Il 30 settembre è anche l’ultimo giorno valido per regolarizzare i mancanti o errati versamenti delle varie imposte relative all’anno 2012 (dichiarazione dei redditi, Irap, Iva ecc) e per sanare i versamenti scaduti il 16 settembre, pagando una sanzione di 0,2% per ogni giorno di ritardo che salirà però al 3% dal 1 al 16 ottobre.

Infine l’ultimo giorno di settembre si farà ancora in tempo a comunicare all’Inps, via web, la denuncia Uniemens sui pagamenti effettuati a dipendenti e collaboratori parasubordinati nel mese precedente.

Foto © Nicola_Del_Mutolo - Fotolia.com

Scadenza Bollo auto

Il 30 settembre in alcune regioni è l’ultimo giorno utile per versare il bollo auto scaduto ad agosto.
 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Casa e fai da te
SEGUICI