----------------------------------

L'armadietto dei medicinali

Assieme alle varie confezioni un piccolo promemoria sarà di grande utilità sul quale segnate inoltre il numero telefonico e l'indirizzo di: medico di famiglia, Pronto Soccorso, ospedale, ambulanza, farmacia diurna e notturna, eventuali specialisti e posteggio di taxi.


DOVE COLLOCARLO ♦ Il posto ideale per l'armadietto dei medicinali è asciutto, buio, a portata di mano ma allo stesso tempo non troppo in evidenza. Non il bagno, quindi, dove vi è molta umidità, ma meglio l'interno di un armadio o di un ripostiglio.
♦ Sistemate medicine e altri accessori con molto ordine, raggruppandoli per utilizzo e tenendo in evidenza anche il quadernetto con le varie annotazioni. Sarebbe poi consigliabile riportare indirizzi e numeri telefonici più frequenti e urgenti su un foglietto da applicare all'interno dell'anta dell'armadietto, scritti in modo chiaro e leggibile anche per chi normalmente porta gli occhiali.
♦ Tenete separati i medicinali pericolosi e quelli per gli animali; se necessario contrassegnate le confezioni con un pennarello per evitare scambi.
♦ Non tenete mai nell'armadietto medicinali scaduti, e controllate periodicamente le scadenze.
♦ Prima di somministrare un medicamento controllate attentamente la confezione, le dosi e le controindicazioni.
MEDICINALI INDISPENSABILI ♦ Aspirina, supposte antinfluenzali, confetti disinfettanti per la gola, compresse per mal di testa e di denti, pomata per le scottature, pomata antistaminica per punture di insetti e orticaria, polvere antibiotica cicatrizzante, gocce per il mal di orecchie, un emetico per indurre il vomito (oltre, naturalmente, a quelli prescritti dal medico).
MEDICINALI UTILI ♦ Disinfettante interno antidiarroico, compresse di vitamina C, compresse digestive, pomata antidolorifica, supposte di glicerina, collirio, sciroppo e caramelle per la tosse, un blando sedativo.
DISINFETTANTI ♦ Acqua ossigenata a 20 volumi, tintura di iodio, alcol denaturato, disinfettante spray e in bustina, acido borico.
CORREDO MEDICINALE ♦ Termometro, anche nella versione digitale, borsa per il ghiaccio, borsa per l'acqua calda, contagocce, siringhe in plastica usa-e-getta, peretta, bende elastiche. Inoltre possono essere utili bende di garza, compresse sterili, compresse medicate, cotone idrofilo, cerotti medicati e no, laccio emostatico, forbici, limetta per le fiale, spille di sicurezza, pinzetta.
♦ Può essere comodo avere anche l'apparecchio per misurare la pressione e quello per l'aerosol che, comunque, si possono noleggiare all'occorrenza in farmacia.
LE SCADENZE ♦ Controllate periodicamente la data di scadenza eliminando le confezioni scadute e rinnovando la scorta.
♦ Se sulla scatola non vi fosse la data di scadenza ma solo quella del confezionamento, calcolate cinque anni di validità, ma solo se la medicina è stata conservata integra e in modo adeguato. Tenete comunque presente che sciroppi e colliri deperiscono rapidamente una volta aperta la confezione.
♦ Anche i disinfettanti e i cerotti scadono e andrebbero rinnovati una volta all'anno; nel frattempo teneteli al riparo dalla luce.
♦ IMPORTANTE: gettate i medicinali scaduti solo negli appositi contenitori presso le farmacie, mai nel gabinetto o nella spazzatura.
CONSIGLI PER L'USO ♦ I disinfettanti hanno un uso solo esterno e sono già pronti, salvo l'acido borico che si diluisce in ragione di 30 grammi ogni litro di acqua bollita e di alcune polveri da diluire secondo le istruzioni sulla confezione. L'alcol denaturato è comunque il meno efficace per disinfettare.
♦ Una volta disinfettate le mani, non asciugatele con l'asciugamano ma lasciatele asciugare da sole o utilizzate una tela sterile.
♦ Applicate qualsiasi tipo di pomata solo dopo aver pulito la parte interessata con alcol, che poi lascerete evaporare.
♦ Per far durare più a lungo ghiaccio e acqua calda nelle rispettive borse, aggiungete una manciatina di sale grosso.
♦ Prima di usare il termometro controllate che il mercurio sia sotto i 35 gradi. Il termometro prismatico ha bisogno di due minuti per salire, quello tradizionale dieci. Se il mercurio si divide mettete il termometro in un recipiente con poca acqua e scaldatelo adagissimo a bagnomaria, togliete dal fuoco non appena il mercurio si è riunito e lasciate raffreddare il termometro nell'acqua prima di usarlo. Disinfettate infine il termometro dopo l'uso.
 
Facebook page
Twitter
Google+ page
Pinterest
Instagram