titolo

Jessica Polsky
Jessica Polsky

Lost in translation: un'americana in Italia

Imparare l'italiano: i miei trucchi per ricordare la grammatica

Se inizialmente l'italiano può non essere difficile da imparare ... vero è che la grammatica riserva qualche sorpresa. Scopriamo con Jessica i trucchi per ricordare le regole più difficili?

Imparare un'altra lingua non è facile: il rischio è quello di infilarsi in un percorso che non si conclude mai. L’aiuto vero è quello di riuscire a trovare dei trucchi, soprattutto quando ci sono modi di dire che non hanno analogie nella propria lingua, ed è proprio il caso dell’imparare l'italiano da madrelingua inglese.

In inglese, ad esempio, il congiuntivo non c’è, e nemmeno il passato remoto e non sono esempi da poco!

Altre cose che non abbiamo - per le quali mi sono inventata dei trucchi d'aiuto - sono la forma del “Lei” e i sostantivi di genere maschile o femminile.
Per la questione del “Lei”, oltre al fatto che proprio non si riesce a trovare un consenso - tra generazioni, libri di grammatica, e soprattutto regioni d'Italia - per scrivere una benedetta regola che delimiti rigidamente le occasioni nelle quali e le persone con le quali si dovrebbe usare, c'è anche la difficoltà nell'allenarsi ad utilizzarlo, quando stai conversando con qualcuno.

A me scappa sempre di dare del tu! Quindi, che faccio per evitare questa gaffe? Mi dico che sto parlando con qualcuno in merito a faccende di qualcun altro, questioni che riguardano una persona che non è presente.
Visto? Così sì che mi viene la terza persona singolare!
Poi ecco l'altro problema che vi accennavo: il genere degli oggetti - mamma mia - questo è un concetto che per un americano risulta davvero difficile.
Quindi, l'unico modo che avevo per impararli (soprattutto quelli più furbacchioni che finiscono in “e” e potrebbero essere sia maschili che femminili), è il trucco Polsky della cravatta e del fiocchetto.
Ovvero: ogni oggetto io lo immagino con un fiocchetto o con una cravatta, così mi ricordo se è maschio o femmina.

  • Il cucchiaio? Porta una cravatta!
  • Ma la forchetta? Un fiocchetto!
  • Il divano è un signore con una cravatta
  • E la vasca? una bella signora con fiocchetto.
  • Il frigo? Un signore!
  • La lampada? Un ragazzina!
  • La maniglia, anche lei una damigella ...

Il telecomando, però, sia chiaro … è un bel fusto!

Foto Credit © photolars - Fotolia.com
Foto Credit Jessica Polsky: @Claudio Vignola



SEGUICI