Lo zoo di Pyongyang riapre al pubblico e i cani diventano attrazione

Notizia Notizia

A Pyongyang, nella Corea del Nord, ha da poco riaperto al pubblico lo zoo dove, accanto ad animali selvatici, ci sono anche i cani come principale attrazione. 

Lo zoo di Pyongyang riapre al pubblico e i cani diventano attrazione

Mentre nel resto del mondo si sta cercando di chiudere gli zoo convertendoli in centri di recupero della fauna, in Corea del Nord non solo si riapre al pubblico uno zoo, ma addirittura al suo interno si realizzano gabbie in cui i cani diventano le attrazioni principali.

Infatti, nello zoo di Pyongyang, tra i 5mila animali custoditi, i cani domestici sono diventati una vera e propria attrazione accanto ai padiglioni dei rettili e degli ippopotami

Si tratta di decine le varietà di cani tra cui Pastori Tedeschi, Schnauzer, San Bernardo e Shih-Tzu. Pare addirittura che ci siano anche cani di proprietà del leader supremo della Repubblica Popolare Democratica di Corea, Kim Jong Un, come un King Charles Spaniel che nel 1995 era stato donato al padre di Kim da una società statunitense.

Lo stesso Kim Jong pochi giorni prima aveva invitato la popolazione proprio a uccidere i cani e a mangiarli per sfamarsi. Addirittura gli spot del governo su televisione, radio e Internet arrivano a suggerire di uccidere il cane a bastonate per ottenere una carne più buona, conservandone anche la pelliccia.

I lavori di ristrutturazione del nuovo zoo, che ha da poco riaperto ai visitatori, sono iniziati nel 2014 e sono stati volti a rendere imponenti i padiglioni più che a migliorare le condizioni degli animali.

Un volontario animalista che ha potuto visitare il luogo sostiene che gli animali ridotti peggio sono i grandi felini come leoni, tigri e leopardi che sono diventati veri e propri fantasmi perché tenuti in modo del tutto inadeguato. Ma anche due elefanti e un ippopotamo rischiano molto vivendo in quelle condizioni.

Foto @velvetpets.it

Lo zoo di Pyongyang

Lo zoo di Pyongyang, si trova nella periferia della capitale della Corea del Nord e ospita più di 5.000 animali: la sua costruzione risale al 1959 per volere del dittatore Kim Il-sung.
 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Animali e cuccioli
SEGUICI