Le stelle serpentine rivelano la legge degli abissi

Notizia Notizia

Studiando la distribuzione sui fondali oceanici delle stelle serpentine, gli scienziati hanno scoperto le leggi che governano la biodiversità degli abissi. 

Le stelle serpentine rivelano la legge degli abissi

Nelle profondità dell’oceano la biodiversità viene regolata da meccanismi diversi rispetto a quelli presenti nelle acque più superficiali o sulla terraferma. Esiste una sorta di "legge degli abissi" che, per la prima volta, è stata svelata su Nature da un gruppo di ricercatori australiani e britannici coordinati dal Museum Victoria di Melbourne.

E’ stata infatti studiata la distribuzione sui fondali oceanici di oltre 2.000 specie parenti delle stelle serpentine per capire i meccanismi che regolano l'ecosistema oceanico, il più vasto e il meno esplorato del Pianeta.

Guidati da Skipton Woolley, il team di biologi marini australiani e britannici ha ricostruito la distribuzione di 2.099 specie di stelle serpentine, localizzate nel corso di un migliaio di spedizioni in tutto il mondo.

Mettendo a confronto la situazione a diverse profondità, i ricercatori hanno scoperto che la ricchezza e la varietà di specie negli abissi, a una profondità compresa tra i 2.000 e i 6.500 metri, arriva al culmine a latitudini maggiori rispetto che nella piattaforma continentale, dove la profondità è tra i 20 e 200 metri, e nella scarpata continentale superiore dove la profondità è compresa tra i 200 e i 2.000 metri.

Ciò dipende dal fatto che a profondità minori la biodiversità è condizionata dalle variazioni di temperatura, cosa che non accade invece negli abissi dove la biodiversità è correlata ad altri fattori come la vicinanza al margine continentale e la disponibilità di energia di tipo chimico per la presenza o meno di cibo.

Le stelle serpentine sono scientificamente conosciute come “ofiuroidei” e si differenziano delle stelle marine perché presentano un disco centrale molto pronunciato e delle punte sottili utilizzate per il movimento.

Gli ofiuroidei hanno una grande capacità rigenerativa: con un solo quinto del disco centrale possono rigenerarsi completamente.

Foto www.biologiamarina.org

Stelle marine e stelle serpentine

Gli ofiuroidei comunemente chiamati stelle serpentine presentano molte somiglianze con la classe Asteroidea che comprende gli Echinodermi conosciuti sotto il nome di stelle marine.
 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Animali e cuccioli
SEGUICI