A cosa servono le strisce delle zebre?

Guida Guida

Secondo un recente studio americano le strisce delle zebre non hanno finalità mimetiche come finora si ipotizzava. A cosa servono quindi?

Un recente studio condotto dagli scienziati dell’Università di Calgary e della Uc Davis smonta la credenza secondo cui le strisce delle zebre servono a mimetizzarsi nella savana nascondendosi così ai predatori.

Questa convinzione, supportata da molti studiosi, tra cui lo stesso Charles Darwin, è stata contraddetta da uno studio statunitense già nel 2012: in realtà il manto delle zebre serve ad allontanare mosche e tafani.

Questa tesi è stata approfondita da una nuova ricerca condotta dagli scienziati dell’Università di Calgary e della Uc Davis e pubblicata sulla rivista Plos One.

Osservando le immagini di numerose zebre in Tanzania, i ricercatori hanno applicato diversi filtri per simulare la visione dei loro principali predatori, leoni e iene, durante i vari momenti della giornata e con fonti di luce differente: in pieno giorno, al tramonto e durante la notte in assenza di luna.

E’ risultato che le strisce non consento affatto alle zebre di nascondersi nell’ambiente circostante né di frammentare la loro sagoma.

I predatori prima di vedere una zebra ne hanno giù fiutato l’odore e quindi la spiegazione delle strisce come meccanismo difensivo nei confronti dei predatori non regge.

Le strisce non aiutano le zebre a mimetizzarsi nelle aree boschive, né negli spazi aperti: i leoni e le iene riescono a distinguere la sagoma di una zebra con la stessa facilità con cui possono scorgere antilopi e impala.

Amanda Melin dell’Università di Calgary, principale autore dello studio, sostiene che l’ipotesi del mimetismo è dovuta al fatto che finora si è affrontata la questione sempre attraverso lo sguardo umano e non scientifico che invece ha permesso, attraverso una serie di calcoli, di stimare come i predatori vedono effettivamente le zebre.

Foto © mbridger68 - Fotolia.com

Manto a strisce

Lo studio dell’Università di Calgary e della Uc Davis sulle strisce delle zebre suggerisce che il manto non fornisce loro alcun vantaggio sociale e non consente neppure agli animali del branco di riconoscersi tra loro.
 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Animali e cuccioli
SEGUICI