Tartarughe di terra: come farla crescere forte e sana in giardino

Guida Guida

Ti piacerebbe adottare una tartaruga di terra? Informati bene sulle sue abitudini, sull'alimentazione e sullo spazio di cui necessita.  

Animale affascinante e dall’aspetto preistorico, la tartaruga di terra non necessita di cure particolari perché è un rettile piuttosto resistente. Tuttavia per farla vivere bene e a lungo occorre assicurargli un’alimentazione equilibrata e uno spazio sufficiente in cui muoversi. Le tartarughe di terra infatti, contrariamente a quanto si è abituati a pensare, sono molto attive e necessitano di un’ampia area dove poter muoversi liberamente, esplorare, cacciare, nutrirsi e scavare.

E’ dunque sconsigliato tenere in appartamento o in un terrario una tartaruga di terra: questo animale ha bisogno di vivere in giardino, in uno spazio sufficientemente ampio dove muoversi in sicurezza.

La possibilità di fare movimento e la luce diretta del sole sono fondamentali per la sua salute e il suo benessere.

Il terreno in cui lasciare la tartaruga deve prevedere sia una zona esposta al sole sia una all’ombra dove potersi riparare nelle ore più calde della giornata.

E’ molto importante poi prevedere una recinzione per impedire alla tartaruga di fuggire, ritrovandosi poi in strada tra i pericoli del traffico, e che la protegga soprattutto dagli attacchi di predatori come i topi e, nel caso di tartarughe di piccole dimensioni, anche dai corvi e dai rapaci.

La rete della recinzione deve essere abbastanza alta per impedire che la tartaruga possa superarla arrampicandosi grazie ai suoi forti artigli e deve anche essere sufficientemente interrata per impedire fughe sotterranee.

Essendo un animale erbivoro e potendo girare liberamente in giardino, la tartaruga potrà nutrirsi con le piante e le erbe del prato come il trifoglio, il tarassaco e il crescione ma bisognerà comunque offrire insalata di ogni tipo, soprattutto la lattuga, la cicoria, il radicchio e frutta fresca di stagione dalle fragole ai lamponi, dalle more alle albicocche, dai fichi all’anguria. La dieta va anche integrata con dell’osso di seppia per fornire alla tartaruga la quantità di calcio necessaria.

Inoltre non si deve mai far mancare a questo animale un contenitore in cui versare acqua: oltre ad abbeverarsi la tartaruga ama immergersi. Ma attenzione: il contenitore non deve essere mai troppo profondo altrimenti la tartaruga rischia di annegare. Il livello di profondità non deve mai superare gli 8 millimetri per esemplari piccoli e i 2 cm per gli adulti.

>>>> LEGGI ANCHE
Come distinguere il sesso delle tartarughe
I 5 consigli per la cura della tartaruga
Come prendersi cura delle tartarughe di terra

Foto © Olivier Tabary - Fotolia.com

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Animali e cuccioli
SEGUICI