Discus: le principali malattie e patologie

Guida Guida

Le malattie che possono colpire i pesci discus sono tante, in particolare questi pesci sono soggetti a infezioni causate da endoparassiti. Ecco come difendere i nostri pesci tropicali dalle principali patologie.

I pesci discus, per via della loro bellezza, sono tra i pesci più diffusi negli acquari domestici, pur non essendo facili da allevare e mantenere.

Se non si assicura loro un habitat ottimale e un’alimentazione equilibrata, i discus rischiano facilmente di contrarre delle patologie che si diffondono agli altri esemplari dell’acquario e in breve tempo possono portare alla morte dei pesci.

Situazioni sbagliate d’allevamento, condizioni dell’acqua inadatte dovute ad inquinamento di ammoniaca, cloro, nitriti, nitrati e metalli pesanti, stress causato da sovraffollamento della vasca, presenza di altre specie poco gradite come gli scalari e repentini sbalzi di temperatura e di PH rendono i discus più facilmente attaccabili da endoparassiti come i flagellati, i nematodi e i ciliati.

Dunque valori dell’acqua errati, stress da combattimento con altri esemplari e alimentazione poco variata ed equilibrata portano a un indebolimento delle difese immunitarie del discus, favorendo il sopravvento di parassiti interni che causano violente infezioni all’apparato digerente, allo stomaco, al fegato, all’intestino e ai reni.

I discus sono molto soggetti a infestazioni da vermi delle branchie e da flagellati che si manifestano con segni evidenti come lo scurirsi della livrea, l’inappetenza, l’apatia e il raccoglimento delle pinne.

pesce-discus-in-acquario

In particolare i sintomi dovuti ai vermi delle branchie sono una respirazione accelerata, il nervosismo, i movimenti a scatto, la tendenza a sputare il cibo, lo strofinio contro gli arredi presenti nell’acquario e la tendenza a respirare con una branchia sola.

Quando l’infezione è conclamata le branchie del discus possono apparire gonfie e pallide.

I flagellati invece determinano nei discus un comportamento nervoso e timido (il pesce tende a rintanarsi e nascondersi), inappetenza con annesso dimagrimento, feci biancastre e gelatinose dovute alla presenza di uova del parassita, cambiamenti di colore della livrea e pinne che rimangono chiuse.

Quando ci sia accorge che i discus presentano questi sintomi, occorre procedere all’identificazione della causa attraverso l’analisi delle feci e, una volta compreso quale tipo di parassita ha colpito i pesci, procedere alle cure con farmaci specifici e alla messa in quarantena degli esemplari malati che devono esser tenuti separati da quelli sani.

foto © Andrey Armyagov - Fotolia.com
 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Animali e cuccioli
SEGUICI