Come prendersi cura di un criceto russo

Guida Guida

Sempre più persone decidono di prendere come animale domestico un criceto e molti scelgono proprio il criceto russo: ecco come prendersene cura. 

Il criceto di Campbell, meglio noto come criceto russo, è un roditore piccolo e dalla folta pelliccia che abita le fredde steppe siberiane.

Caratterizzato da una striscia di pelo grigia o marrone che percorre il dorso e i fianchi, il criceto russo presenta la pelliccia della pancia bianca e zampette di color argento.

Attivo al tramonto e nelle ore notturne, il criceto russo vive in piccole colonie e scava tane sotterranee in cui immagazzina le scorte di cibo e si rifugia durante il letargo.

Sempre più persone decidono di scegliere questo tipi di criceto come animale domestico ma per allevarlo in casa occorre offrirgli buone condizioni di vita e una corretta alimentazione.

  • Criceto russo: la gabbia

La gabbia ideale per un criceto russo deve essere molto spaziosa e disposta su più piani: infatti pur essendo un animale piccolo, il criceto ama arrampicarsi e correre, quindi la gabbia deve anche essere dotata di una ruota girevole e munita di scalette su cui può salire.

La gabbia deve essere posizionata in un luogo ventilato ma protetto da correnti fredde e deve essere tenuta al riparo dalla luce diretta del sole.

Oltre a inserire nella gabbia dei giochi come la ruota, un tunnel e una casetta-rifugio per rendere stimolante l'ambiente, è fondamentale mettere a disposizione del criceto il beverino dell'acqua e la ciotola del cibo.

  • Criceto russo: l'alimentazione

Il criceto russo è un roditore onnivoro con tendenza granivora, ciò significa che in natura si alimenta di semi, tuberi, insetti e frutta.

Dunque quando lo si alleva in cattività non si deve somministrargli solamente semi ma integrare la dieta con proteine, grassi e vitamine.

Bisogna pertanto offrirgli mangimi in pellet, erbe fresche come il trifoglio e il tarassaco, verdure come il radicchio, l’insalata, i broccoli e le carote ma anche dargli proteine tramite uova sode e carne magra cotta.

  • Criceto russo: l'igiene

Curare l'igiene del criceto è importante per garantire il suo benessere ed evitare l'insorgere di malattie batteriche e infezioni.

La gabbia va pulita a fondo una volta a settimana cambiando ovviamente la lettiera sul fondo.

Anche tutti gli oggetti presenti all'interno della gabbia, dai giocattoli al beverino, vanno puliti con acqua e sapone. 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Animali e cuccioli
SEGUICI