Adotta un cane anziano: l’iniziativa "Aggiungi un nonno a tavola"

Notizia Notizia

Per strappare ai canili i cani più anziani, l’iniziativa "Aggiungi un nonno a tavola" è stata prorogata fino a fine febbraio. 

Adotta un cane anziano: l’iniziativa

Dopo il grande successo dell'iniziativa "Aggiungi un nonno a tavolanei mesi di dicembre e gennaio, la Lega nazionale per la difesa del cane, in collaborazione con SANYpet/Forza 10, ha deciso di prorogarla fino alla fine di febbraio.

Molti cagnoloni anziani, ospitati nei rifugi LNDC di tutt’Italia, sono stati accolti così in splendide famiglie in tutto il Paese, dopo aver subito il trauma dell’abbandono o dopo aver passato la loro intera esistenza in un canile.

Ogni anno LNDC riesce a salvare migliaia animali di ogni specie e razza grazie alla sua struttura capillare, trovando a ognuno di essi una sistemazione adeguata e sicura in famiglia.

La consapevolezza che i cani anziani, che sono proprio quelli più vulnerabili, sono destinati a rimanere in canile a vita senza provare l’affetto e il calore di un famiglia, ha spinto LNDC a lanciare l’iniziativa "Aggiungi un nonno a tavola" grazie al supporto di SANYpet/Forza 10, una delle più autorevoli aziende di mangimi cruelty free.

Fino al 28 febbraio 2017 l’azienda di petfood metterà a disposizione una fornitura di cibo gratuita per l’intero arco di vita per ogni cane anziano adottato da un rifugio di Lega Nazionale per la Difesa del Cane.

Si tratta di un aiuto prezioso per tutte quelle persone che decideranno di farsi carico del resto dell’esistenza di un cane non più giovane che però è ancora capace di regalare tanto amore.

Chi ha provato l’esperienza di adottare un cane adulto può confermare che i nonnini sono in grado di regalare affetto e amore tanto quanto un cucciolo, se non addirittura di più, perché un cane anziano ha provato l’abbandono e la solitudine.

Secondo i dati in possesso dell’AIDAA, nel 2015 sono ben stati 7.433 gli abbandoni di cani direttamente in canile e di questi ben 3.109 cani sono in età adulta e anziana, vale a dire sopra i 9 anni.

Nel 67% dei casi i cani anziani abbandonati in canile appartenevano a persone sopra i 70 anni che sostenevano di non essere più in grado di mantenerli e di poterli accudire. Invece in 413 casi, i cani anziani venivano lasciati in canile dai figli di persone che erano state ricoverate in una casa di riposo dove non erano ammessi i cani.
 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Animali e cuccioli
SEGUICI