10 cose false sui cani a cui hai sempre creduto (fino ad oggi)

Classifica Classifica

Finora hai sempre saputo determinate cose sul conto dei cani ma in realtà devi ricrederti perché sono sbagliate: ecco i dieci luoghi comuni sui cani da sfatare. 

Sono davvero tante le persone che condividono la loro vita con Fido: i cani sono al nostro fianco fin dall’antichità e ancora oggi, nonostante i tanti studi scientifici compiuti, abbiamo la presunzione di sapere tutto sul loro conto. In realtà sono ancora tanti i miti da sfatare e i luoghi comuni che si rivelano totalmente errati. Ecco una lista delle cose false sui cani che finora hai sempre ritenuto fossero giuste e invece non lo sono.

10. I cani mangiano l’erba perché stanno male

I cani mangiano l’erba non sempre perché hanno mal di stomaco ma per regolarizzare l’intestino. L’erba non ha un valore nutritivo ma nello stomaco dei cani funziona come una specie di vermifugo naturale perché le fibre passano nell’intestino scovando i parassiti. Per i veterinari questo comportamento può essere considerato un modo di reagire alla fame e trovare il proprio equilibrio intestinale.

9. Naso umido e salute

Di solito si sente dire che se il cane ha il naso freddo e umido significa che sta bene, mentre se è caldo e asciutto vuol dire che ha la febbre. In realtà per i veterinari il livello di umidità del naso non indica nulla sulla salute del cane: alcuni cani, durante il giorno, tendono a leccarsi spesso il naso e quindi lo hanno sempre umido, mentre altri cani, come ad esempio quelli più vecchi, possono averlo secco per il semplice fatto che dormono di più e non se lo leccano come quando sono svegli.

8. Cani anziani e nuove persone

A torto molte persone pensano che un cane anziano non possa affezionarsi e legarsi a nuove persone e dunque evitano di adottare nei rifugi i cani anziani, che sono proprio invece quelli che avrebbero più bisogno di una famiglia e che potrebbero donare tanto amore. Tutti i cani, di qualsiasi età, sono animali sociali e amano sentirsi parte integrante della famiglia.

7. Cani e gatti non vanno d’accordo

A partire dai cartoni animati siamo abituati a pensare a cani e gatti come acerrimi nemici: in realtà diverse ricerche scientifiche hanno dimostrato il contrario e cioè che alcuni cani amano i loro compagni gatti. Il legame è facilitato se cani e gatti crescono insieme fin da piccoli, ma molto dipende anche dal comportamento del proprietario che deve essere in grado di stabilire un rapporto equilibrato tra i pet.

6. Gli ex cani da combattimento sono irrecuperabili

La maggior parte delle persone ritiene che pit bull, rottweiler e altre razze canine utilizzate per i combattimenti illegali saranno sempre pericolose e aggressive. Nonostante questi cani abbiano passato una vita di abusi e violenze, con le giuste cure riescono ad essere recuperati grazie a un paziente lavoro degli educatori cinofili. Anche se le loro cicatrici fisiche rimangono, quelle dell’anima riescono a guarire.

5. Età del cane

Spesso si sente dire che un anno umano equivale a sette anni di vita di un cane. In realtà non si deve pensare all’età dei cani in questi termini, rapportandolo all’età umana. La vita media dei cani è piuttosto bassa: già a 13 anni un cane è considerato molto anziano. In genere si ritiene che il primo anno di vita di un cane corrisponda all’infanzia di un bambino. L’età adulta parte dalla maturità sessuale e arriva più o meno intorno agli 8 anni quando inizia l’anzianità.

4. La sterilizzazione

Molte persone evitano di far sterilizzare il proprio cane temendo che l’intervento possa peggiorarne la personalità. In realtà la sterilizzazione o castrazione potrebbe risolvere alcuni problemi di salute e salvare la vita. La castrazione di un cane maschio ad esempio consente di ridurre alcuni dei principali problemi comportamentali, come l’aggressività. Maschi e femmine diventano meno aggressivi ma la giocosità e la determinazione o la vigilanza rimangono invariati. Inoltre la sterilizzazione previene la formazioni di eventuali tumori.

3. Il cane ama sempre il padrone

E’ vero che i cani sono molto affezionati al padrone e farebbero di tutto per lui, anche sacrificare la propria vita tuttavia, se vengono trattati male o ignorati, possono sviluppare nei confronti del padrone distacco e indifferenza, se non addirittura timore e aggressività nei casi peggiori.

2. I cani non fanno dispetti

Esperti, veterinari, dog trainer ed educatori cinofili sono concordi nell’affermare che i cani non fanno dispetti: se rosicchiano i muri di casa o distruggono la tua poltrona preferita c’è sempre un motivo dietro a un comportamento anomalo.

1. Maschio alfa e dominanza

I cani sono animali sociali che discendono dai lupi ma a differenza di loro non vivono in una famiglia in cui esiste la coppia alfa, che è l’unica a riprodursi. Pensare di ottenere ascolto e obbedienza dal proprio cane assumendo una posizione dominante e autoritaria è una credenza sbagliata, legata a vecchie teorie cinofile ormai completamente sorpassate.
 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Animali e cuccioli
SEGUICI