Quando il cane è solo a casa: 5 modi per alleviare la solitudine

Guida Guida

Ti capita di lasciare molto spesso il cane da solo a casa? Ecco qualche consiglio per non farlo sentire troppo solo.

Quella di lasciare un cane solo in casa, purtroppo, è una necessità che molti proprietari di animali domestici devono affrontare per vari motivi.

Solitamente capita di doversi assentare per recarsi al lavoro oppure per andare a fare la spesa o semplicemente per passare una serata in compagnia di amici.

Per i cani l’idea di stare da soli in casa o in giardino non è un concetto comprensibile: essendo animali sociali, sono abituati a fare tutto in branco e nessun membro del gruppo viene lasciato da solo. E’ normale dunque che, vedendo il proprio amico umano allontanarsi e uscire di casa, il cane inizi a lamentarsi: per lui equivale a un abbandono.

Inevitabilmente il cane, non comprendendo che si tratta di un distacco momentaneo, mette in atto tutta una serie di comportamenti dettati dall’ansia e dall’agitazione che possono andare dalla marcatura del territorio con urina e feci alla distruzione vera e propria di oggetti e mobili.

Vediamo dunque come è possibile alleviare la solitudine e lo stato di agitazione del cane quando rimane a casa da solo.

1. Lascialo solo in una stanza

E’ fondamentale abituare il cane al distacco fin da cucciolo: devi iniziare a lasciare il cane da solo in una stanza per pochi minuti, facendo dei rumori per far sentire la tua presenza.

2. Separati da lui in modo graduale

Con il passare dei giorni il periodo in cui il cucciolo rimane da solo nella stanza deve allungarsi progressivamente e i rumori di sottofondo, per segnalare la tua presenza, devono diminuire pian piano fino a cessare del tutto. Non devi lasciarti impietosire da lamenti e piagnucolii: vedrai che in poco tempo, e con un po’ di pazienza, il cane si abituerà a stare da solo senza andare in ansia.

3. Procuragli dei giochi interattivi

Per alleviare le lunghe ore di solitudine e attesa puoi cercare di tenere impegnato il cane con dei giochi come KONG Classic il gioco ultraresistente in gomma naturale, che rimbalza e va riempito con golosi snack da masticare e sgranocchiare.

Un altro gioco molto simile, che può tenere il cane impegnato per diverso tempo, è la KONG Biscuit Ball, una palla in gomma dotata di una cavità centrale e quattro fori a forma di osso da imbottire con Kong Stuff’N Snacks e pasta Easy Treat.

Vedrai che al tuo rientro, il cane avrà giocato talmente tanto da aver solo voglia di stare tra le tue braccia a sonnecchiare e farsi coccolare!

4. Trovagli una compagnia

In alcuni casi può essere d’aiuto accogliere in casa un altro cane o un gattino o un coniglietto: la presenza di un altro animale domestico fa sentire meno solo il cane che può così contare sulla vicinanza di un amico.

5. Dagli dei punti fermi

Mantieni una ciotola sempre nello stesso posto con acqua e croccanti e crea un angolo a misura di Fido con cuccia, copertine e giocattoli preferiti, può aiutare il cane a sentirsi protetto e al sicuro. Avere dei punti fermi contribuisce a rendere più calmo il cane che potrà rintanarsi in attesa del tuo ritorno.

Foto © ivan kmit - Fotolia.com

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Animali e cuccioli
SEGUICI