Come giocare in acqua col cane: i tuffi

Guida Guida

Ci sono tanti modi per far giocare i cani in acqua. In questa guida ve ne proponiamo uno che comporta anche i tuffi. E' facile, divertente e può persino diventare uno sport spettacolare.

Nelle giornate particolarmente calde l’unico desiderio di tutti noi è potersi tuffare in uno specchio d'acqua per trovare un po’ di refrigerio, motivo per cui in estete prendiamo d’assalto piscine, parchi acquatici e qualunque spazio balneabile disponibile.
Anche gli animali farebbero lo stesso se potessero; soprattutto i cani per i quali nuotare diventa subito un gioco divertente.

Perché non approfittarne per portarli con noi a nuotare?

Potremmo scoprire che ci sono tanti modi per far giocare in acqua questi animali, perfino i tuffi.
È un gioco adatto a tutti i cani, indipendentemente dalla taglia e dalla razza, ma è ideale soprattutto per i più esuberanti che vanno pazzi per l'acqua.

Giocare "ai tuffi" è semplice e divertente

In questo gioco i cani saltano dentro una piscina (o un laghetto) tuffandosi da una piattaforma per inseguire un oggetto lanciato appositamente dal loro padrone. In genere si tratta di una pallina o di un frisbee che il cane deve recuperare e riportare sulla piattaforma a nuoto.

È anche uno sport

Una versione più regolamentata di questo gioco chiamato "dash 'n' splash" è diventata un vero e proprio sport di culto in alcuni Paesi, a partire dagli Stati Uniti dove esistono perfino campionati.
In effetti, le gare sono molto emozionanti per gli spettatori, perché i cani ben allenati compiono vere e proprie acrobazie al momento del tuffo.
Alcuni padroni/addestratori rimangono in acqua mentre i propri cani saltano sopra la loro testa e si tuffano con grandi schizzi. Qui però siamo a un livello superiore.

Se a noi interessa solo passare una giornata divertendoci con il nostro amico possiamo accontentarci di provare con una versione più “soft” del gioco. Il nostro cane sarà ugualmente felice di poter fare qualcosa con noi e noi potremo stare più tranquilli.

Il gioco deve piacere sia a noi sia al nostro cane

Non cercare, però, di strafare o metterai a rischio la sua salute. Evitate di farlo tuffare in acque non balneabili o di pretendere cose che il vostro cane per indole o costituzione non può o non vuole fare.
D'altra parte evitate che anche il cane si faccia prendere troppo dall'entusiasmo: se vedete che esagera rallentate il ritmo o interrompete il gioco per riprenderlo più tardi o un altro giorno.

Come si gioca

  1. Portate il vostro cane a un fiume o a un laghetto adatto e fatelo riscaldare un po’ tirandogli una pallina, prima vicino e poi aumentando il ritmo.
  2. Quando si sarà riscaldato abbastanza avvicinatevi all’acqua. L’ideale sarebbe avere un “trampolino” (una piattaforma, o un pontile) sufficientemente larga  ma non troppo alta rispetto alla superficie dell’acqua da cui permettere al cane di tuffarsi in tutta sicurezza.
  3. Lo scopo è di incoraggiarlo a fare un salto per afferrare un oggetto che gli lanciate, piuttosto che sguazzare semplicemente nell'acqua.
  4. Provate a lanciare una pallina o un frisbee a breve distanza dalla riva, così sarà più probabile che corra verso l'acqua. Il suo istinto gli dirà di tuffarsi e quasi certamente di fare quello che fa fuori dall’acqua: cercare di recuperare l’oggetto e riportarvelo.
  5. Voi continuate a incoraggiarlo per tutto lì tempo in cui va a caccia dell'oggetto tirato e a chiamarlo verso di voi per farvelo riportare una volta che lo avrà raggiunto.
  6. Al suo ritorno ricompensatelo sempre con un premio e fategli riprendere fiato vicino all'acqua.
  7. Appena darà segni di voler giocare di nuovo ritirategli l’oggetto e ripetete la sequenza con gli incoraggiamenti e la ricompensa finale. Vedrete che più prenderà confidenza con l’acqua, più comincerà a tuffarsi e a nuotare in modo più deciso e spettacolare.
  8. Quando finite di giocare, asciugatelo per bene, soprattutto le orecchie e non dimenticate di farlo correre un po', riducendo gradualmente il ritmo per salvagualrdarne i muscoli e per non dargli l'impressione che l'uscita dall'acqua sia la fine del divertimento, altrimenti la prossima volta faticherete a tirarlo fuori.


E se dimostrerà di essere entusiasta del nuovo gioco potete anche pensare di fare una ricerca su internet per scoprire se nella vostra zona è possibile praticare questa attività a livello sportivo. In alternativa ci sono tanti altri sport che potreste fare con il vostro cane, sia a livello di semplice gioco sia a livello più professionale. Ne trovate diversi su 101 idee divertenti con il mio cane di Alison Smith oppure su Gioca con il tuo cane di David Sands.


photo credit: Chevysmom via photo pin cc/p>

Tuffi senza rischi

Per far divertire i cani in acqua senza esporli a rischi inutili basta attenersi alle stesse regole che valgono per noi: mai in acque non balneabili, troppo profonde, fredde o con troppe correnti, a meno di due-tre ore dall'ultimo pasto e senza riscaldamento muscolare. E per quanto riguarda i tuffi evitare altezze eccessive.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Animali e cuccioli
SEGUICI