Come decidere tra collare o pettorina per il tuo cane

Guida Guida

Il guinzaglio è uno strumento indispensabile per portare il cane fuori casa. Ma a cosa lo attacchiamo? La scelta infatti è tra collare e pettorina. C’è chi consiglia l’uno e chi consiglia l’altro. Questa guida ti aiuterà a decidere quale è meglio per il tuo cane.  

Il guinzaglio è uno strumento indispensabile per portare il cane fuori casa a fare una passeggiata o i suoi bisogni. Abbiamo visto come sceglierlo. Ora però dobbiamo capire se è meglio usarlo con un collare o con una pettorina.

Esistono due diverse scuole di pensiero, c’è chi dice che è meglio la pettorina perché è meno traumatica per il cane e chi, al contrario, sostiene che è meglio il collare perché garantisce un miglior controllo sul cane e non danneggia irrimediabilmente la sua postura.

Collare e pettorina hanno sia pregi sia difetti

E probabilmente la verità tra le due posizioni sta nel mezzo, nel senso che dipende dalla razza, dalla taglia e dall'età del cane, dalle sue preferenze e dall’uso che ne vogliamo fare.

Vediamo quali sono pregi e difetti di collari e pettorina in modo che possiate scegliere con più consapevolezza in base alle vostre esigenze.

Partiamo dal presupposto che collari e pettorine, così come i guinzagli, devo rispettare innanzitutto il benessere non solo fisico, ma anche mentale del vostro cane. Dal punto di vista del proprietario devono essere poi pratici e facili da mettere o togliere, nonché funzionali alle necessità educative e di controllo sull’animale.

Detto questo risulta che:

  • La pettorina è meno coercitiva del collare che, poggiando sul collo, fanno scaricare su una parte estremamente delicata del corpo ogni eventuale strattone.
  • Viceversa è meno pratica da mettere e togliere del collare e, secondo alcuni, le bretelline che passano sotto le zampe o sotto il petto non permettono uno scarico corretto della trazione del guinzaglio in caso di strattonamento e favoriscono posture innaturali (zampe anteriori larghe) che a lungo termine modificano la postura del cane.
  • Il collare al contrario è più efficace della pettorina per mantenere il controllo del cane proprio perché il collo è una parte molto importante per il cane anche dal punto di vista etologico. I cani usano la presa al collo per procurarsi il rispetto dei loro simili. Noi umani usiamo lo strattone al collo col guinzaglio in modo inconsapevole e spesso anche come provvedimento educativo, vale a dire come rinforzo negativo.
  • Inoltre è più pratico da mettere e togliere, ma, appunto può essere un po’ forzato per il cane.

Va detto che oggi esistono diversi tipi sia di pettorine sia di collari che riescono a minimizzare almeno in parte i difetti della categoria. Cosa scegliere dunque?

Alla fine l’ago della bilancia sembra pesare più a favore dei collari. Tuttavia, in alcune circostanze la pettorina si rivela migliore. Cuccioli sotto i 5 mesi (foto), cani di piccola e piccolissima taglia o esemplari anziani, infortunati al collo o appartenenti a razze che non hanno un apparato muscolare molto sviluppato a questo livello possono trovare nella pettorina la loro soluzione ideale.
Inoltre, se si lascia al cane il tempo di provare entrambe le soluzioni ci si rende conto che anche loro possono mostrare preferenze.


photo credit: Brandon Christopher Warren via photo pin cc

 

L’educazione aiuta

La preoccupazione che il collare (ma anche la pettorina) possa nuocere all’integrità psicofisica del cane è relativa perché un cane educato ha interiorizzato il comportamento ideale e non tira né strattona rischiando di farsi male quando esce per la passeggiata. Magari sarebbe più contento di essere sempre completamente libero. Il cane, però, non può sapere che guinzaglio collare (o pettorina) servono anche per proteggerlo dai pericoli. Sta a noi, non strattonare inutilmente il cane e a lasciarlo libero appena possibile.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Animali e cuccioli
SEGUICI