L’odore del padrone rende felici i cani

Guida Guida

Secondo un progetto di ricerca americano i cani quando percepiscono l’odore del loro padrone hanno una risposta emotiva spiccata che li rende felici. 

L’odore del proprio padrone rimane impresso nella memoria di un cane come un buon profumo rendendolo appagato e felice: è quanto è riuscito a dimostrare Gregory Berns, direttore del Center for Neuropolicy della Emory University di Atlanta.

Il progetto di ricerca, il primo esperimento sulle percezioni olfattive nei cani, è stato pubblicato sulla rivista “Behavioural Processes“ ed è stato finanziato dal Dipartimento della Difesa Ufficio di Ricerca Navale degli Stati Uniti.

La ricerca di Berns e colleghi, iniziata nel 2012, ha dato l’avvio all’esplorazione della neurobiologia e dei processi cognitivi e percettivi dei cani: in pratica è stato dimostrato che l’area del cervello dei cani associata al piacere è in grado di rispondere in maniera più significativa all’odore delle persone più familiari piuttosto che a quello di individui sconosciuti.

Durante lo studio sono state impiegate scrupolose metodologie che hanno garantito la validità dei risultati ottenuti dimostrando che i cani, che come è ben risaputo sono dotati di un olfatto assai sviluppato, sanno riconoscere l’odore di una persona.

L’esperimento ha coinvolto dodici cani di razze diverse a cui sono stati fatti annusare cinque profumi tra cui l’odore del loro padrone assente durante tutto l’esercizio.

I campioni di profumo, raccolti su garze sterili, comprendevano l’odore del cane stesso, quello di un cane sconosciuto, l’odore di un cane convivente nella stessa casa, il profumo di un individuo ignoto e quello di un componente del nucleo familiare in cui il cane viveva.

Ebbene si è notato che tutti quanti gli odori determinavano lo stesso tipo di reazione nella parte del cervello dei cani coinvolta nella percezione degli odori ma le risposte più significative erano associate ai profumi degli esseri umani a loro familiari, seguiti da quelli dei cani che vivevano nella loro stessa casa.

Foto © aleksandr - Fotolia.com

Tartufo e olfatto

Parte fondamentale del processo di riconoscimento degli odori nel cane è conseguente alla conformazione del tartufo e alla sua mucosa interna, che è capace di individuare una sola molecola di una sostanza su milioni di altre.
 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Animali e cuccioli
SEGUICI