Giochi felini: l’importanza del gioco per i gatti

Guida Guida

Gomitoli di lana, topolini di gomma e corde a cui arrampicarsi: i giochi per gatti sono di tanti tipi e progettati per stimolare l’istinto predatorio dei gatti.

Per i gatti, come per tutti gli animali, il gioco costituisce un momento di crescita e apprendimento di fondamentale importanza: attraverso il gioco i gattini imparano a socializzare, a relazionarsi con gli altri e ad affinare le tecniche predatorie. I micetti attraverso il gioco imparano inoltre a difendersi dalle aggressioni future e a rispettare le gerarchie.

Una volta cresciuti, i gatti non smettono di giocare

Anche se i gatti adulti dedicano meno tempo al gioco rispetto ai cuccioli, cercano di riservare sempre almeno qualche ora nell’arco della giornata al divertimento, un po’ per tenersi in allenamento fisico e un po’ per combattere la noia e lo stress.

Tuttavia non sempre i gatti sono interessati al tipo di gioco che viene loro proposto e preferiscono dedicare tutto il loro tempo a dormire oppure a sfogare la propria frustrazione distruggendo i mobili e le tende di casa: spetta dunque al proprietario cercare di stimolare il proprio gatto a giocare, individuando i giochi più interessanti per il proprio pet.

Un gatto libero di uscire di casa può trascorrere il proprio tempo in diverse attività, perlustrando il territorio circostante, predando piccoli animali, arrampicandosi su tetti e alberi, inseguendo foglie e mangiucchiando fili d’erba.

Al contrario, un gatto che vive sempre in appartamento ha ben pochi stimoli e opportunità per esprimere la propria indole felina e quindi il proprietario deve rendere l’ambiente tra le mura domestiche interessante e ricco di intrattenimenti ludici.

Tra gli arricchimenti che dovrebbero essere presenti in qualunque casa in cui abita un micio c’è certamente il tiragraffi che permette al gatto di rinnovare le unghie e arrampicarsi in verticale, saltando tra i vari ripiani per afferrare i vari giochini appesi.

Molto interessanti per i gatti sono tutti gli oggetti che rotolano perché danno loro l'idea della fuga, spingendoli a rincorrerli per afferrarli: palline, gomitoli di lana e topolini in gomma o in peluche sono perfetti allo scopo. Allo stesso modo risultano ugualmente stimolanti tutti i giochi che riproducono movimenti oscillatori e suoni, perché sono perfetti per risvegliare l'istinto felino.

Se invece di acquistare un giocattolo si preferisce realizzarlo con le proprie mani usando materiale di recupero, è fondamentale creare un gioco che non possa rompersi o scheggiarsi perché il micio potrebbe ingoiarne dei pezzi: ad esempio una corda o un gomitolo di lana sono ottimi giochi fai da te, ma deve esserci sempre la supervisione del proprietario affinché il gatto non ingerisca nulla di nocivo.

A prescindere dal tipo di gioco che si decide di dare al proprio gatto, è importante rispettare una regola fondamentale e cioè non lasciare il micio troppo tempo da solo: nessun gioco, per quanto stimolante e divertente, può sostituire l’affetto, le coccole e le attenzioni di un amico umano.

La Linea Kong fornisce da anni giocattoli per gatti stimolanti e sicuri, progettati per resistere a sessioni di gioco di normale intensità. I giocattoli della linea Kong sono adorati da tutti i gatti: ne esistono di diverse forme e in vari materiali per dar modo al micio di sfogare il suo istinto al gioco e alla caccia.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Animali e cuccioli
SEGUICI