Rinnovamento del pelo: i consigli per affrontare la muta del cane

Guida Guida

Fido è soggetto a due periodi di muta durante l'anno, in primavera e in autunno: per aiutarlo a superare questa fase nel migliori dei modi, prenditi cura del suo pelo nel modo più appropriato.

In primavera e autunno il cane affronta due periodi stressanti che coincidono con la muta, ovvero la perdita del pelo: la muta, oltre a essere fastidiosa per il proprietario che si ritrova per casa ciuffi di peli, lo è soprattutto per il cane, diventa dunque fondamentale intervenire in aiuto del proprio pet per alleviarne il disagio.

La muta del cane si verifica in coincidenza dei cambi di stagione: in primavera il sottopelo cade per preparare il mantello alla calura estiva, invece in autunno il sottopelo viene sostituito e si infoltisce in vista del freddo invernale.

Questo fenomeno, che è assolutamente fisiologico e non ha nulla di patologico, si verifica soprattutto nei cani che sono abituati a vivere sempre all’aperto e che quindi devono adattarsi ai cambiamenti climatici legati all'alternarsi delle stagioni. Invece per i cani che vivono in appartamento, a una temperatura relativamente costante durante tutto l’anno, la muta risulta essere un processo di minor entità ma che dura più a lungo.

Durante la muta il cane può essere stressato, insofferente e può grattarsi spesso: occorre aiutarlo, spazzolandolo di frequente, per favorire il distacco del pelo morto

Spazzolare il pelo è un'operazione che andrebbe fatta periodicamente, a prescindere dal fatto che il cane si trovi o meno nel periodo di muta: spazzolare il proprio cane aiuta a rinsaldare il legame che si ha con lui, rafforza il suo sistema immunitario, stimolando la circolazione, e serve a scoprire la presenza di eventuali parassiti o malattie della pelle.

Durante la muta, la spazzolatura del mantello va fatta quotidianamente per rimuovere il pelo morto e lasciare spazio a quello nuovo, oltre che per evitare che troppi peli si disperdano per la casa. Per facilitare questa operazione ci si può affidare alle spazzole doppie Inodorina grooming. La spazzola, ad uso doppio, della linea Inodorina è pensata per la cura di ogni tipo di pelo, oltre che per districare e lucidare il mantello del cane. La sua azione massaggiante rimuove sporco e forfora in modo da ottenere un pelo lucido e sano, e previene l'annidamento di parassiti o l'insorgere di malattie come dermatiti ed eczemi.

Nel caso il pelo presentasse dei nodi difficili da districare, si può ricorrere a Inodorina grooming rastrello districante che, grazie ai suoi denti con punte arrotondate, aiuta a districare delicatamente i nodi e il pelo morto dal sottomanto del cane. Questo pettine a rastrello, dotato di una doppia fila di denti rotanti “scioglinodi” districa, spazzola e massaggia la cute del cane, sia che il pelo sia lungo oppure corto.

Infine, per alleviare eventuali sensazioni di prurito che si possono manifestare durante la muta, è bene sottoporre il cane a bagni con prodotti delicati in grado di regalare al pet una sensazione di freschezza.

Foto: © goodluz - Fotolia.com

Muta e alopecia

È importante non confondere la muta con l’alopecia: la muta è un fenomeno necessario alla salute del cane mentre la perdita di pelo, localizzata o diffusa, che porta a rendere visibile la cute sottostante è da considerarsi una patologia da sottoporre subito alla visita del veterinario.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Animali e cuccioli
SEGUICI