Come pulire gli occhi di cane e gatto. In 5 mosse

Guida Guida

La cura degli occhi del nostro cane o del nostro gatto è fondamentale per impedire l’insorgere di infezioni: vediamo come si deve procedere per pulire correttamente gli occhi del proprio pet.

La pulizia degli occhi dei nostri amici a quattro zampe è importante non solo per un motivo estetico, ma soprattutto per evitare il rischio di congiuntiviti e altre infezioni oculari. Pulire gli occhi del cane o del gatto è un momento utile a rafforzare il legame che abbiamo con lui e, al contempo, serve a controllare la presenza di parassiti o corpi estranei che accidentalmente possono essere penetrati nell’occhio.

E’ sbagliato, come purtroppo fanno molte persone, pulire gli occhi del pet con dell’ovatta inumidita con acqua di rubinetto

Il rischio è ritrovarsi gli occhi del nostro amico a quattro zampe arrossati perché l’ovatta a contatto con la pelle, le ciglia e il pelo del cane o del gatto finisce per sfibrarsi e lasciare filamenti negli occhi. Inoltre l’acqua, essendo calcarea e soprattutto non sterile, va ad irritare le mucose oculari rendendo gli occhi più soggetti a infezioni.

Per questi motivi occorre acquistare prodotti specifici per l’igiene degli occhi dei pet: uno dei migliori prodotti in commercio è Beaphar Eye Cleaner , una soluzione specificamente formulata per la pulizia degli occhi di cani e gatti. Beaphar Eye Cleaner contiene Metil Sulfonil Metano, un componente naturale derivato dallo zolfo che cura il contorno occhi e che, se usato regolarmente, allevia i sintomi tipici delle allergie velocizzando il processo di guarigione.

Si possono anche utilizzare delle pratiche salviette appositamente formulate per l’igiene degli occhi come le salviettine Inodorina Refresh alla Camomilla, che detergono con delicatezza non solo gli occhi del cane o del gatto, ma anche le orecchie. La formula emolliente delle salviette Inodorina Refresh Camomilla occhi e orecchie rispetta il PH naturale e aiuta a neutralizzare le molecole di cattivo odore rilasciando una piacevole profumazione alla camomilla. Le salviettine Inodorina Refresh non contengono alcol e non sono testate sugli animali.

Ma ora vediamo nel dettaglio come si deve procedere per pulire correttamente gli occhi del proprio pet in 5 semplici mosse:

  1. Innanzitutto occorre lavarsi bene le mani con acqua e sapone per evitare che i germi raggiungano gli occhi del cane o del gatto.
  2. Si prende poi una garza morbida su cui si versa un po’ del prodotto scelto: è importante non usare la stessa garza per tutti e due gli occhi perché, in presenza di infezioni, i germi potrebbero trasferirsi da un occhio all’altro.
  3. Quindi ci si avvicina al cane o al gatto quando è rilassato e, rimanendo alle sue spalle, si prende delicatamente la sua testa tra le mani: se l’animale non è abituato occorre procedere lentamente, accarezzandolo e rassicurandolo con un tono di voce dolce.
  4. Si passa la garza imbevuta con la soluzione igienizzante sull’occhio dall’angolo interno e procedendo verso l’esterno: si deve evitare di fare troppa pressione per non causare fastidio e per evitare irritazioni in caso di sfregamento eccessivo.
  5. Se su sugli occhi è presente una forte incrostazione si deve procedere con una sola passata della garza e attendere che il liquido detergente ammorbidisca lo sporco, quindi si torna nuovamente a rimuoverlo cambiando la garza.

Gli occhi sono una zona molto sensibile sia per i cani che per i gatti ed è normale che cerchino di sottrarsi quando cerchiamo di toccarli. Ecco perché è importante abituare il proprio amico peloso a questa procedura di pulizia fin da cucciolo, facendo in modo che associ la pulizia a un momento piacevole: solo così il pet potrà rimanere rilassato per tutto il tempo senza opporre resistenza.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Animali e cuccioli
SEGUICI