Come usare i mezzi pubblici con animali a Milano, Napoli e Venezia

Guida Guida

Questa estate molti più italiani trascorreranno le vacanze in città utilizzando i mezzi pubblici. Scopri come farlo con i tuoi animali domestici in sicurezza.

Niente vacanze e auto in garage. Per colpa della crisi milioni di italiani trascorreranno l’estate in città muovendosi coi mezzi pubblici. Tra questi anche molti proprietari di animali che hanno la necessità di spostarsi portandosi dietro il proprio amico.

Le occasioni di incontro tra persone animali in ambienti ristretti e affollati come i mezzi pubblici aumenteranno. E questo potrebbe essere un problema se si ignorano le regole per viaggiare su di essi con animali al seguito o i pericoli in più che ci sono a farlo d’estate.

I consigli degli esperti

In questa estate un po’ diversa dal solito gli esperti del progetto Frontline Combo Education Program, ci ricordano quindi:

  • la necessità di sottoporre il proprio amico a un'accurata e puntuale somministrazione mensile dell'antiparassitario (su www.frontlinecombo.it si può attivare il servizio promemoria gratuito tramite sms o mail);
  • le regole per il trasporto sui mezzi pubblici di cani, gatti & co. prendendo a modello tre città (Milano, Napoli e Venezia) che per la loro tipologia assai particolare possono rappresentare un’utile casistica per chi non è abituato a usarli.

Come viaggiare sui mezzi pubblici con gli animali a Milano, Napoli e Venezia

Milano

Nel capoluogo lombardo il trasporto di cani e gatti è ammesso sia sui mezzi che superficie che nelle quattro linee metropolitane con l'osservanza di alcune regole:

  • i cani, di taglia piccola o media, muniti del biglietto alla tariffa in vigore, devono essere muniti di museruola e tenuti al guinzaglio;
  • i cani devono essere tenuti in modo da non arrecare disturbo agli altri passeggeri, non devono ingombrare i passaggi né le portiere di salita e discesa;
  • su ogni vettura è ammesso un solo cane anche in caso di vagoni intercomunicanti, spesso utilizzati in metropolitana;
  • l'accesso nelle vetture dei cani è vietato nelle ore di maggior traffico (7.30/9.30; 17.30/20.30);
  • l’unica eccezione a queste regole riguarda i cani che accompagnano persone non vedenti o ipovedenti i quali non vi devono sottostare: sono ammessi in vettura gratuitamente per l'intero orario di servizio, anche se non muniti di museruola che dovrà essere indossata se esplicitamente richiesto dal conducente o dai passeggeri.

Anche i gatti (così come furetti e conigli) possono viaggiare sui mezzi pubblici milanesi, a condizione che:

  • abbiano regolare biglietto, siano alloggiati in contenitori privi di spigoli (cm. 50 x 30 x 30) e che non costituiscano pericolo o intralcio per i passeggeri;
  • Ogni passeggero può trasportare una gabbietta o un contenitore con un solo animale.
  • Se nella vettura o nelle stazioni della metropolitana è presente un cane con evidenti incompatibilità di coabitazione, il possessore del gatto sarà invitato a cambiare posto o ad accomodarsi in altra vettura.

Napoli

Sulla Circumvesuviana, il treno che collega la provincia al centro Partenopeo, i cani e i piccoli animali sono ammessi purché si rispettino queste regole:

  • Devono alloggiare in ceste, gabbiette o appositi trasportini (uno per ogni viaggiatore), senza arrecare disturbo.
  • E’ consentito tenere i cani di piccola taglia in braccio se gli altri passeggeri non hanno obiezioni.
  • Cani di grossa taglia possono viaggiare se guidano non vedenti o se sono cani da caccia muniti di museruola e tenuti al guinzaglio. Non possono, comunque, mai occupare un posto a sedere destinato ai viaggiatori. In caso di eccessivo affollamento, sono ammessi solo i cani guida dei non vedenti.

Venezia

La Compagnia che gestisce i traghetti pubblici lungo i canali del centro e della Laguna, ammette il trasporto di cani di qualsiasi taglia e piccoli animali.

  • Per sicurezza i cani vanno tenuti a guinzaglio e con museruola, mentre altri quattro zampe (gatti, criceti, furetti, ecc.) devono essere sistemati in apposite gabbie da portare a mano.
  • Gli animali viaggiano gratuitamente, nella misura di uno per ogni passeggero.
  • Il biglietto è dovuto solo nel caso di gabbie con ingombro superiore ai 120 cm, quale somma delle tre dimensioni.

Foto © Elenathewise - Fotolia.com

Estate a rischio salute per gli animali

Il caldo e la vicinanza di animali in ambienti ristretti come i mezzi pubblici espongono i nostri piccoli amici a un rischio maggiore di andare incontro a un colpo di calore o di contrarre una delle tante fastidiosissime parassitosi. Difendili!

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Animali e cuccioli
SEGUICI