Come si comporta il gatto quando è a caccia

Guida Guida

Il gatto è nato per essere un predatore infallibile: se porta a casa le sue prede non sgridarlo perché sta solo seguendo la sua indole di cacciatore. 

I gatti possiedono un istinto primordiale per la caccia: catturano topi, lucertole e altre piccole prede non perché siano affamati ma per soddisfare i propri istinti primordiali.

Per cui se ti ritrovi sulla soglia di casa topini o uccellini morti non sgridare il tuo gatto: è il suo modo per dimostrarti affetto e omaggiarti. In un certo senso ti sta insegnando come cacciare poiché pensa che tu non sia in grado di farlo.

Contrariamente a quanto si pensa però la maestria dei gatti nel cacciare non è una dote innata ma si impara soprattutto dalla madre, tramite il gioco, tra i due e i sei mesi di vita.

Un micio diventa un buon cacciatore solo se nei primi mesi di vita la madre gli porta animali morti o feriti insegnandogli così i primi rudimenti della caccia.

Le tecniche di caccia dei gatti si basano soprattutto sull'appostamento e l'agguato: un micio prima di uccidere la sua preda la immobilizza tenendola ferma con una zampa

Si tratta di una tattica che può durare anche alcune ore per sfiancare la preda e finirla con morso alla nuca che provoca la rottura della colonna vertebrale.

Il miglior cacciatore è un gatto sazio che libero dalla preoccupazione di procacciarsi cibo, si concentra con tenacia e pazienza sulla sua preda dedicandole tutto il tempo necessario: è dunque una convinzione sbagliata quella di ritenere un gatto affamato un ottimo cacciatore. Oltretutto un gatto in cerca di cibo è portato a spingersi in nuovi territori di caccia correndo così il rischio di finire nei guai.

Questo non significa che devi rimpinzare di cibo il tuo gatto per impedirgli di cacciare: forniscigli piuttosto dei giochi come dei finti topolini per stimolarlo, stancarlo e per attenuare il suo istinto predatorio.

Foto © LoloStock - Fotolia.com 

Le prede preferite

Le prede più cacciate dai gatti sono per lo più i piccoli roditori come i topi, ma possono anche essere lucertole, piccoli uccelli, pesci e insetti.
 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Animali e cuccioli
SEGUICI