Come risolvere il problema delle palle di pelo nel gatto

Guida Guida

Il gatto ingoia molto pelo durante le sue operazioni di pulizia. Scopri come evitare che gli si formino palle di pelo nel tratto digerente

Abbiamo visto che le palle di pelo si formano quando il gatto ingerisce più pelo durante le sue operazioni di pulizia di quanto riesca a eliminarne. E abbiamo appurato che il problema non è tanto per noi che dobbiamo ripulire gli accumuli rigettati dalla bocca, insieme al resto del contenuto dello stomaco, quanto per il gatto che ha difficoltà a smaltire questi accumuli di pelo.

Ora vediamo, invece, come aiutare il nostro amico a ridurre gli accumuli di pelo e quindi il fenomeno delle palle di pelo.

Cosa fare per ridurre o risolvere il problema

  1. Spazzolate regolarmente il vostro gatto per eliminare il pelo morto prima che venga ingoiato. L’ideale sarebbe una spazzolata tutti i giorni. Ma fuori dal periodo di muta si può ridurre a tre volte a settimana nei gatti a pelo corto. Nei gatti a pelo medio o lungo sarebbe meglio non abbassare troppo la guardia, anche per evitare la formazione di nodi.
  2. Tenetelo sottocontrollo per la presenza di parassiti esterni e sottoponetelo al trattamento antipulci senza interrompere nella stagione fredda. Se il gatto non si lecca o morde in continuazione per il prurito ingerisce meno pelo.
  3. Assicurate al vostro gatto una dieta ricca di fibre: aiuta a mantenere la motilità intestinale riducendo l’accumulo di pelo nel tratto digerente. In commercio si trovano anche pappe ricche di fibre fatte apposta per eliminare gli accumuli di pelo ingerito dai gatti.
  4. A scopo preventivo potete somministrargli anche delle paste create apposta per favorire il passaggio del pelo dallo stomaco all’intestino.
  5. Mettetegli a disposizione dell’erba gatta: anche questa può stimolare il passaggio dallo stomaco aiutando il gatto a liberarsi del pelo prima che si accumuli.
  6. Consultate al più presto il veterinario se notate i segni di un blocco intestinale (un’assenza di feci per diversi giorni, gonfiore addominale, malessere generale e inappetenza, vomito, ecc.)

Photo credits © DenisNata - Fotolia.com

Attenzione!

Anche l’ingestione di lana e altri filati può causare l’accumulo di materiale indigeribile nel tratto gastro-intestinale del gatto, col rischio di vomito od ostruzione intestinale. Non lasciare che il tuo gatto giochi con gomitoli (foto) o tessuti che sfilacciano!

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Animali e cuccioli
SEGUICI