Come addomesticare un gatto randagio

Guida Guida

Addomesticare un gatto randagio non è affatto semplice ma vale la pena tentare per salvarlo da una vita di stenti e pericoli

Se decidi di prendere con te un gatto randagio, abbandonato o selvatico, tieni presente che addomesticarlo non sarà un’impresa da poco: dovrai armarti di tanta pazienza, disponibilità e determinazione ma vedrai che l’impegno profuso sarà ripagato da tanto affetto.

Addomesticare un gatto randagio significa strapparlo ad un’esistenza difficile per offrirgliene una più sicura e confortevole

Il tempo di adattamento di un gatto alla vita domestica varia da molti fattori tra cui l’età, il carattere e il livello di selvaticità. Dunque alcuni mici si addomesticano rapidamente mentre altri richiedono un periodo di tempo molto più lungo: in genere il processo di addomesticamento può durare dalle due alle sei settimane.

In un primo momento bisognerà tenere il gatto confinato in una gabbia di dimensioni tali da potersi muovere tranquillamente. Dopo questa fase, della durata di qualche giorno, dovrai iniziare a manipolare il gatto per stabilire una rapporto di fiducia.

Dovrai prendere il gatto per la collotola, avvicinandoti lentamente, e metterlo in grembo accarezzandolo con dolcezza: il micio sarà terrorizzato e probabilmente tenterà di graffiarti e morsicarti per cui ti converrà tenerlo avvolto in un asciugamano. Mentre accarezzi il gatto somministragli del cibo in modo da associare la tua presenza ad un momento piacevole.
Se il tuo micio è ancora un cucciolo prova anche a pettinarlo con una spazzola morbida per tranquillizzarlo: il gatto ti identificherà con la figura materna perché emulerai le azioni di pulizia che le mamme gatte sono solite compiere con i cuccioli.

La fase successiva consiste nel mettere a disposizione maggior spazio per cui dovrai togliere il gatto dalla gabbia e confinarlo in una stanza. Sarà importante chiudere ogni pertugio perché il gatto se spaventato ci si infilerà rischiando di farsi del male.

Quando noterai che il gatto ha preso confidenza con lo spazio inizierai a farlo interagire con amici e familiari per farlo socializzare ed evitare che si leghi esclusivamente a te in modo eccessivo.

Foto © Oksana Kuzmina - Fotolia.com

I segnali al tuo micio

Durante le prime fasi di addomesticamento evita di passare troppo tempo a fissare negli occhi il tuo micio perché potrebbe interpretare questo gesto come atto aggressivo
 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Animali e cuccioli
SEGUICI