Abbandoni estivi, ora si dimenticano di più i gatti

Guida Guida

Il triste fenomeno degli abbandoni estivi registra un aumento di gatti ma anche di tartarughe, pappagalli e cavie. 

Secondo la Lega antivivisezione (Lav) il fenomeno dell'abbandono di animali, presente tutto l’anno, aumenta nel periodo estivo del 25-30%.

Ogni anno, da giugno a settembre, nel nostro Paese vengono lasciati in strada circa 80mila felini e 50mila cani

Dunque sono molti di più i felini che non i cani ad essere abbandonati ma non solo, secondo l'associazione Earth, negli ultimi tre anni gli abbandoni di tutte le specie esotiche sono aumentati del 30%.

Tartarughe d'acqua sudamericane vengono abbandonate nelle fontane o nei laghetti andando ad alterare il sistema biologico. Analogo discorso vale per i pappagalli, i conigli da appartamento e le cavie del Perù.

Il randagismo dei gatti è pericoloso: il gatto domestico una volta abbandonato rischia di morire per fame perché non sa procacciarsi il cibo oppure rischia di mangiare dei bocconi avvelenati o causare incidenti stradali.

Per quanto riguarda gli animali esotici vanno ad alterare l’ecosistema mettendo in serio pericolo le specie autoctone, ad esempio a Roma ogni parco pubblico presenta un'alta concentrazione di conigli che una volta abbandonati hanno creato delle colonie.

Solamente a Roma e provincia, il Corpo forestale dello Stato registra ogni anno durante il periodo estivo circa 100 interventi di recupero o rinvenimento di specie animali autoctone o esotiche: non si tratta di animali pericolosi, anche le vipere che vengono ritrovate non costituiscono un rischio elevato per l'uomo.

A tal proposito, negli ultimi anni, sono stati attivati nelle scuole pubbliche degli incontri per educare i ragazzi a riconoscere le specie che appartengono alla fauna nostrana.

Credit © Giuseppe Blasioli - Fotolia.com

Trend di abbandono

Negli ultimi anni, in Italia, il trend di abbandono degli animali esotici risulta essere costante.
 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Animali e cuccioli
SEGUICI