ƒ La formula vincente di WeFood: vende cibo scaduto ma buono - DeAbyDay.tv

La formula vincente di WeFood: vende cibo scaduto ma buono

Notizia Notizia

Sono già due i punti vendita WeFood aperti a Copenhagen: prezzi dimezzati rispetto ai normali supermercati e ricavi in beneficenza.  

La formula vincente di WeFood: vende cibo scaduto ma buono

Un supermercato che vende prodotti scaduti: non è fantasia, ma una realtà che ha preso piede a Copenhagen, in Danimarca.

Dopo il primo store inaugurato a inizio 2016, ha aperto i battenti un secondo punto vendita a insegna WeFood nel quartiere modaiolo di Nørrebro, a conferma che l’esperimento è davvero riuscito.

I prodotti sono venduti a un prezzo inferiore del 30, 40 o 50 per cento rispetto a quelli dei normali supermercati e i danesi sembrano apprezzare sempre di più questa formula.
"WeFood è il primo store di questo genere in Danimarca e forse nel mondo, dato che non si rivolge solo a persone con scarse capacità economiche, ma a tutti coloro che si preoccupano della quantità di cibo che va sprecata in questo paese”, spiegava tempo fa sul sito dell’Indipendent Per Bjerre, della ONG Folkekirkens Nødhjælp da cui è partito il progetto. “Molti vedono in questa iniziativa un modo positivo e politicamente corretto di affrontare il problema”.

Sugli scaffali si possono trovare pane, frutta, carne e tanto altro: tutti i prodotti sono donati dai produttori e dai supermercati locali e sono raccolti dallo staff di WeFood, formato solo da volontari. I ricavi delle vendite vanno in beneficenza.

In Danimarca, naturalmente, esistono leggi che rendono possibile l’apertura di questo tipo di negozi di recupero e vendita di derrate alimentari imperfette. Se il cibo scaduto è ben etichettato e non presenta rischi per la salute, lo si può mettere in vendita senza problemi.

L’iniziativa è stata benedetta anche dal ministro danese dell’Ambiente, Eva Kjer Hansen: "È ridicolo che il cibo venga buttato via e sprecato. È un male per l’ambiente, e un modo per buttare via il denaro impiegato nella produzione".

La Danimarca può insegnare tanto al resto del mondo in tema di sfruttamento delle risorse: negli ultimi cinque anni ha ridotto del 25% i rifiuti alimentari.

Con l’enorme quantità di cibo che viene sprecata nel pianeta si potrebbe dare un contributo importante alla soluzione del problema della fame nel mondo: si stima che ogni anno vadano sperperate quasi 1,3 miliardi di tonnellate di alimenti con cui si potrebbe nutrire 1 miliardo di persone.

Foto: www.voglioviverecosi.com

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Cucina e ricette
SEGUICI