ƒ Fa’ la cosa giusta!: focus sulla cucina sostenibile, biologica e vegan - DeAbyDay.tv

Fa’ la cosa giusta!: focus sulla cucina sostenibile, biologica e vegan

Notizia Notizia

Dal 10 al 12 marzo è di scena a Milano "Fa’ la cosa giusta"! Un’edizione ricca di incontri, laboratori, showcooking.

Fa’ la cosa giusta!: focus sulla cucina sostenibile, biologica e vegan

Torna a Milano dal 10 al 12 marzo, nei padiglioni 3 e 4 di fieramilanocity la 14esima edizione di Fa’ la cosa giusta!, la fiera nazionale del consumo critico e degli stili di vita sostenibili. Saranno 11 in tutto le sezioni tematiche proposte, dalla moda all’arredamento sostenibile, fino a temi emergenti come la scelta vegana e cruelty free, passando per gli spazi dedicati all'associazionismo e all'economia carceraria.

La cucina sostenibile, però, avrà uno spazio previlegiato con show cooking, laboratori e una vera e propria accademia: la FunnyVeg Academy.

In programma, otto mini corsi tenuti da altrettanti chef: alta cucina vegetale con Simone Salvini; pasticceria con Stefano Broccoli del laboratorio Dolcevita di Bergamo; street food con lo chef biker Giuseppe Tortorella; un corso per coniugare l'attenzione al benessere con preparazione dei cibi per tutta la famiglia, quattrozampe compresi, con Mara Di Noia e Marzia Riva; cucina sperimentale, con Luca André; cucina vegan per tutti i giorni con la foodblogger Giulia Giunta; alla scoperta delle proprietà delle bacche e del loro utilizzo in cucina con la ginecologa Stefania Piloni e la chef naturopata Silvia Cappellazzo; anche la cucina 100% vegetale può essere afrodisiaca, come svelerà lo chef Claudio Di Dio.

Non mancherà Piante da bere, un laboratorio per imparare a preparare digestivi, infusi, liquori, sciroppi, tisane, ispirato all'omonimo libro di Edizioni Sonda. Per chi vorrà acquistare delle “piante da bere” già pronte ci saranno i prodotti de Il tarassaco, ottenuti per macerazione, decozione o infusione di erbe da agricoltura biologica certificata: dalla tisana depurativa, fino all’amaro al tarassaco, ma anche unguenti benefici come quello a base di artiglio del diavolo, per prendersi cura di sé senza ingerire né applicare alcool, zuccheri o conservanti.

Tra i vari focus, anche la riscoperta dei grani antichi, responsabili di un diverso approccio alla coltivazione e alla trasformazione del cibo. Sabato 11 alle 17 ci sarà un incontro con Gabriele Bindi (autore del libro “Grani antichi” edito da Terra Nuova Edizioni), Daniela Ponzini di AIAB Lombardia, Luciana Maroni del Distretto di Economia Solidale Rurale del Parco Sud di Milano.

E ancora, lezioni di economia domestica: come risparmiare gas e corrente e cucinare pietanze gustose? Con l’akunandzilo, una sacca di cotone, con una speciale imbottitura di polistirolo e materiale isolante, che permette di cuocere i cibi a lungo e senza l’uso del fuoco, mantenendo il calore e prolungando così la cottura anche per diverse ore, in sicurezza e con un ridottissimo consumo energetico. Nata in Sud Africa grazie all’intuizione di un gruppo di donne, è riproposta in Italia dal laboratorio socio-sartoriale La Capulana, dopo anni di esperienza in Mozambico.

Ma gli highlight non si fermano qui: sabato 11 marzo alle 12 ci sarà uno shoocooking con degustazione dedicato al tempeh, alimento ottenuto dalla fermentazione dei fagioli di soia gialla, ricco di fibra, ad alta digeribilità.

Il programma completo è disponibile sul sito della manifestazione.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Cucina e ricette
SEGUICI