5 ristoranti con le liste di attesa più lunghe

Classifica Classifica

Quanto si deve aspettare per poter gustare una cena a tre stelle Michelin? Settimane, mesi o, a volte, solo qualche giorno. Ecco alcuni esempi!

Una cena stellata? Non è uno sfizio che potete togliervi dal mattino alla sera. Per assaggiare i menu dei ristoranti di lusso serve prima di tutto una buona dose di pazienza. 

I grandi chef sono molto ambiti e le loro liste d’attesa, di conseguenza, piuttosto lunghe, nonostante il conto presentato a fine pasto non sarà, verosimilmente, leggero.

L’esperienza culinaria vale però un piccolo investimento, sempre che si sia disponibili ad aspettare settimane, se non mesi. Ma non mancano per fortuna indirizzi liberi, a sorpresa, in pochi giorni. Il Corriere della Sera ha provato a metà settembre a prenotarne alcuni per una cena il sabato sera… con i seguenti risultati.

5. D’O di Cornaredo (Milano)

www.reportergourmet.com

Il ristorante fondato dal re della cucina pop, Davide Oldani, accetta prenotazioni online solo a partire da aprile. L’attesa minima è di circa tre mesi.

4. Marchesino (Milano)

www.firenzepuntog.com

Sedersi a tavola nel ristorante dello chef italiano più conosciuto al mondo, Gualtiero Marchesi, è un’impresa tutt’altro che impossibile: il tavolo è disponibile in settimana con menu solo alla carta (i prezzi vanno da 39 a 150 euro).

3. Villa Crespi (Orta San Giulio)

www.villacrespi.it

Antonino Cannavacciuolo, giudice di MasterChef, è prevedibilmente gettonatissimo: il suo locale è sold-out fino alla prossima estate, con tempi di attesa che si aggirano intorno ai cinque-sei mesi. Il primo sabato disponibile è a luglio, con la precedenza data a chi pernotta in hotel. Gli impazienti possono ripiegare sul pranzo, per anticipare a maggio-giugno.

2. Osteria Francescana (Modena)

www.pinterest.com

Per il menu a tre stelle dell’Osteria Francescana di Massimo Bottura, che numero due al mondo, bisogna pazientare tre mesi. Le prenotazioni per il mese di maggio partono a febbraio.

1. Da Vittorio (Brusaporto)

www.finedininglovers.it

I tempi di prenotazione per gustare le creazioni di Enrico Cerea, premiate da tre stelle Michelin è più che accettabile: tre giorni. I menu? “Nella tradizione da Vittorio” costa 180 vini esclusi; 260 per quello che dà carta bianca allo chef.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Cucina e ricette
SEGUICI