Grana Padano DOP: dieta senza rinunce per gli intolleranti al lattosio

Guida Guida

Ricco di calcio, proteine e nutrienti preziosi, ma naturalmente privo di lattosio, il Grana Padano DOP rappresenta un alimento prezioso da inserire nella dieta degli intolleranti a questo zucchero. Ecco perché.

L’intolleranza al lattosio è una patologia sempre più diffusa. In media ne soffre circa il 50% della popolazione mondiale: si va dal 3% registrato in Svezia e Danimarca all'80-100% di intolleranti nelle popolazioni africane e asiatiche. Solo in Italia ne soffrono quattro persone su dieci (40%).

Questa condizione patologica è causata da una mancata produzione da parte delle cellule intestinali dell’enzima "lattasi", in grado di scindere il lattosio, il principale zucchero del latte, nelle sue due molecole costitutive: glucosio e galattosio, zuccheri semplici che vengono facilmente assorbiti a livello intestinale. Le conseguenze? Dolori addominali, flatulenze, diarrea, nausea e vomito, ma anche problemi che colpiscono al di fuori dell'intestino.

Chi convive con questo problema deve fare particolare attenzione al latte e ai suoi derivati, come lo yogurt e i formaggi. Eccezion fatta per il Grana Padano DOP.

Non tutti sanno, infatti, che il Grana Padano DOP è naturalmente privo di lattosio* . Il motivo?

Il normale processo produttivo è in grado di separare il lattosio nelle due molecole costitutive, fornendo i nutrienti preziosi contenuti nel latte senza creare problemi di intolleranza intestinale

Nel naturale processo di caseificazione caratteristico di questo formaggio il siero innesto apporta un numero molto alto di batteri lattici in grado di attivare rapidamente, nella pasta del formaggio, un’intensa fermentazione del lattosio.

Già nelle prime 48 ore dopo la caseificazione, si ottiene la quasi completa degradazione del lattosio.

La fermentazione dell’eventuale lattosio residuo viene completata nei giorni successivi grazie all’azione dei batteri lattici.

Risultato? Dopo 9 mesi di stagionatura (tempo minimo previsto dal Disciplinare di Produzione) il formaggio risulta sostanzialmente privo di lattosio (inferiore a 1 mg/100g).

Inoltre, il Grana Padano DOP ha un valore residuo di galattosio inferiore a 10 mg/100g.

La sostanziale assenza di lattosio rende il Grana Padano DOP un alimento perfetto da inserire nella dieta di coloro che sono intolleranti a questo zucchero, che, consumando Grana Padano DOP, potranno godere delle straordinarie proprietà nutrizionali del latte vaccino

Questo formaggio stagionato, infatti, rappresenta un concentrato di macro e micronutrienti del latte. Basti pensare che in 100 g di Grana Padano DOP ritroviamo:

- in media 33 g di proteine, in gran parte ad alto valore biologico
- ben 1165 mg di calcio, minerale prezioso per il benessere del nostro organismo, una quantità raramente riscontrabile tra tutti gli alimenti maggiormente consumati dalla popolazione italiana
- solo 29 g di grassi: infatti, per produrre Grana Padano DOP, il latte viene parzialmente decremato per affioramento naturale durante la lavorazione
- una buona concentrazione di vitamina A e vitamine del gruppo B, fondamentali per una corretta alimentazione

Per le sue caratteristiche nutrizionali il Grana Padano DOP rappresenta quindi un’ottima scelta per chi soffre di intolleranza al lattosio.

Scopri come utilizzarlo per preparare tante deliziose ricette adatte sia a chi soffre di intolleranza al lattosio che agli amanti della buona cucina. Parole d’ordine: semplicità, gusto e salute.

* Il Grana Padano DOP è naturalmente privo di lattosio come conseguenza del naturale processo di produzione che lo caratterizza. Inoltre ha un contenuto in galattosio inferiore a 10mg per 100g. (Circ. Min. Salute DGISAN 16.06.2016)

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Cucina e ricette
SEGUICI