Come fare il cambio di stagione in cucina

Guida Guida

Come prevenire batteri e insetti in cucina? Al cambio di stagione la natura si risveglia. La nostra cucina può diventare la meta piu' ambita da ospiti molesti. Come fare?

Fare il cambio di stagione in cucina è molto importante perchè la cucina, insieme al bagno, è uno di quei luoghi della casa più amato dai batteri.

Dopo i mesi invernali, la Primavera e il risveglio della natura, favoriscono anche la nascita di tanti piccoli ospiti indesiderati, come ad esempio i tarli, sia dei mobili che delle farine, ma anche tutta una serie di loro 'parenti' grandi e piccoli, ugualmente molesti.

Il cambio di stagione è quindi un'ottima occasione per fare pulizia completa e fare opera di salutare prevenzione.

Dopo i rigori dell'inverno, passati tra i fumi di cottura e il riscaldamento, la buona stagione ci permette di tenere aperte le finestre e fare una pulizia di fondo, soprattutto in quegli angoli che normalmente ignoriamo e dove è piu' facile che sonnecchino le uova dei parassiti.

Prepariamo : guanti, stracci di cotone, bacinelle, acqua e aceto. Nei casi di sporco più resistente utilizziamo uno sgrassatore e un liquido antibatterico. Per il frigo acqua e bicarbonato. Per il forno e il microonde acqua e limone.
Si può pulire anche in modo sostenibile con prodotti ecologici.


Cosa pulire:

  • Spolverare, lavare e asciugare le parti superiori dei pensili.

  • Svuotare ogni mobiletto, pensile e contenitore di cucina, lavarlo e asciugarlo.

  • Verificare tutti i prodotti che tiriamo fuori dai mobili: scadenza, conservazione, presenza di parassiti, muffe ed eliminiamo tutto ciò che è sospetto o scaduto.

  • Verifichiamo i contenitori e il loro contenuto. Sostituiamo i contenitori con altri puliti.

  • Controlliamo tutte le spezie ed eliminiamo quelle troppo vecchie. Anche camomilla e tisane.

  • Trasferiamo in contenitori chiusi tutti i prodotti che sono in buste o scatole aperte.

  • Rimettiamo al loro posto in modo ordinato.

  • Controlliamo e puliamo i contenitori delle posate e tutte le posate, le pentole, e i coperchi.

  • Se i mobili da cucina sono spostabili avanziamoli per pulire a fondo il retro, soprattutto nelle parti basse vicino al pavimento.

  • Se i mobili sono fissi, smontiamo le fasce di copertura delle zampe e puliamo a fondo sotto i mobili.

  • Svuotiamo il frigo e puliamolo a fondo in tutte le sue parti con acqua e bicarbonato, eventualmente con l'aggiunta di qualche goccia di limone.

  • Controlliamo tutti i prodotti in frigo e nel congelatore ed eliminiamo prodotti troppo 'datati', soprattutto dal congelatore. Eliminiamo anche i barattoli di salse aperti da troppo tempo e rimasti in frigo.

  • Anche in frigo è sempre meglio utilizzare contenitori chiusi per conservare tutti gli alimenti.

  • Puliamo a fondo il forno, anche quello a microonde e la cappa.

  • Verifichiamo gli interni della lavastoviglie, ripuliamo filtro e accessori. Verifichiamo che nel mobiletto e negli interstizi esterni non ci siano avanzi di cibo e sporcizia. Aspiriamo con un'aspirapolvere e puliamo con antibatterico.

  • Facciamo altrettanto e con attenzione anche se abbiamo la lavatrice in cucina. La lavatrice è un potenziale batterico importante. Oltre alla pulizia di fondo primaverile ricordiamoci durante l'anno di fare ogni tanto dei lavaggi a vuoto con un antibatterico e teniamo sempre pulitissimo l'esterno e il mobile che eventualmente la contiene.

  • Puliamo a fondo le mattonelle a tutta altezza.

  • Puliamo e laviamo porte e finestre.

  • Infine a fondo  il pavimento insistendo tra le fessure delle fughe.

Se la cucina affaccia su un balcone o se siamo a pianterreno facciamo una pulizia a fondo dell'esterno prima di passare all'interno. Ma cosa fare se gli insetti ci assediano? Esitono molti rimedi naturali per tenere lontani insetti e ospiti indesiderati

Pulire il forno

Il forno va pulito preferibilmente a caldo. Per iniziare facciamo scaldare il forno con dentro una tazza di acqua e limone. Quando l'acqua arriva a ebollizione spegnamo e lasciamo stiepidire con il forno chiuso.

Nel microonde facciamo lo stesso con tempo di cottura 2/3 minuti. Poi passiamo con un panno ed eventuale sgrassatore per asportare il grasso e lo sporco.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Cucina e ricette
SEGUICI