Come lasciare la cucina prima di partire per le vacanze

Guida Guida

Se siete tra le fortunate che stanno per partire in vacanza, oltre al costume e al pareo, vi sarà utile il nostro breve vademecum per come lasciare la cucina e non trovare brutte sorprese al ritorno.

Se siete tra le fortunate che stanno per partire in vacanza, oltre al costume e al pareo, vi sarà utile il nostro breve vademecum per come lasciare la cucina e non trovare brutte sorprese al ritorno.

Sì perchè può capitare che nell'euforia della partenza, ci si dimentichi di piccoli ma importanti dettagli che, in nostra assenza, si possono trasformare in guai, con la conseguenza che il benessere conquistato in vacanza sia messo subito alla prova al nostro rientro.

In casi proprio gravi, qualche distrazione, può costringerci a rientrare in tutta fretta e addio vacanze.

Per goderci serenamente le vacanze e non trovare brutte sorprese al ritorno, ricordiamoci di lasciare la cucina a posto

Prepariamoci con qualche giorno di anticipo e puliamo a fondo tutta la cucina in particolare nei posti piu' nascosti e dimenticati, che spesso possono diventare il rifugio di insetti e parassiti.

  • Eliminiamo tutti i barattoli aperti con cibi avanzati e rimasti a metà o peggio di dubbia freschezza. Se riuscite a consumarli prima di partire tanto meglio, se non riuscite, buttate.
  • Eliminiamo qualsiasi traccia di molliche, granelli di zucchero, ovunque.
  • Chiudiamo bene in contenitori o buste chiuse, tutti gli alimenti aperti: biscotti, caffè, zucchero, cacao, etc.
  • Consumiamo tutto ciò che è in frigo. Eliminiamo quello che non riusciamo a consumare, compresi i surgelati.
  • Puliamo bene il frigo e il freezer. Spegnamolo staccando la spina il giorno della partenza e ricordiamoci di lasciare aperti gli sportelli, per evitare cattivi odori e muffe.
  • Puliamo il filtro della lavastoviglie e se necessario facciamo un lavaggio veloce con un disinfettante.
  • Laviamo bene i piani, l'esterno dei mobili, il lavello e i pavimenti.
  • Il giorno della partenza chiudiamo: acqua, gas, luce. Lasciamo leggermente sfessurata una finestra per fare in modo che circoli comunque un poco d'aria.
  • Se temete per la polvere, stendete un telo di plastica sopra i mobili.
  • Se abbiamo piante in cucina, spostiamole in un punto in cui possano ricevere comunque la luce e immergiamole in bacinelle d'acqua riempite per 2/3 dita, in modo che non soffrano la mancanza d'acqua. Oppure utilizziamo il metodo delle bottiglie d'acqua infilate nella terra a testa in giu'.

Lasciate sul tavolo o sul piano un'essenza profumata ad esempio alla lavanda, geranio o citronella. Servirà a profumare l'ambiente e anche a tenere a distanza qualche insetto superstite.

 

photo credit: yvestown via photo pin cc

Contro le formiche

Se temete un attacco di formiche mentre siete assenti, provate a stendere una striscia d'olio sulla soglia di porte e finestre. Le formiche rimarranno al di là della striscia 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Cucina e ricette
SEGUICI