Mostarda di frutta mista: una ricetta facile e veloce

Guida Guida

Mostarda: la dolcezza della frutta sciroppata si unisce al gusto piccante della senape in questa ricetta della tradizione, pronta in poche semplici mosse!  

  • DifficoltàDifficoltà: facile
  • CostoCosto: basso
  • CategoriaCategoria: Contorni
  • CucinaCucina: italiana
  • PorzioniPorzioni: 6/8
  • Tempo totaleTempo totale: 150 min
  • Vegetarianovegana

La mostarda di frutta mista è una specialità lombarda, più precisamente della città di Cremona, preparata con frutta mista tagliata grossolanamente e immersa in uno sciroppo di zucchero profumato alla senape.

La mostarda di frutta mista viene solitamente accompagnata a formaggi freschi oppure a bolliti e arrosti di carne, che vengono esaltati dal gusto dolce e leggermente piccante della mostarda.

Oggi la mostarda viene prodotta industrialmente e si trova con facilità sugli scaffali del supermercato, ma prepararla in casa è molto semplice. Ecco la nostra ricetta! 

 

Ingredienti:
  • 2 chilogrammi di frutta mista (pere, fichi, albicocche, pesche, mandarini, mele, ananas, ciliegie)
  • 1 chilogrammo di zucchero semolato
  • 10 gocce di essenza di senape

Procedimento

  • Lavate la frutta, eliminate eventuali noccioli e tagliate a pezzi regolari la frutta più grande
  • Fate asciugare la frutta e intanto preparate lo sciroppo: ponete tutto lo zucchero in una casseruola con 1 litro d’acqua e portate a bollore, mescolando fino a che lo zucchero si sarà completamente sciolto
  • Abbassate la fiamma e fate sobbollire per altri 15 minuti, poi togliete lo sciroppo dal fuoco
  • Quando è intiepidito, aggiungete l’essenza di senape e mescolate per farla ben amalgamare al composto
  • Ponete di nuovo la casseruola sul fuoco e immergetevi la frutta un poco alla volta, iniziando dai pezzi più grossi
  • Fate cuocere per 2 ore con coperchio e a fiamma molto bassa: la frutta dovrà diventare morbida ma soda
  • Spegnete il fuoco e lasciate raffreddare
  • Invasate la frutta all’interno di vasi di vetro già sterilizzati e chiudete ermeticamente
  • Conservate i vasi in un luogo buio fino al consumo.

Foto © irinagrigorii - Fotolia.com

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Cucina e ricette
SEGUICI