Tutti pazzi per il Freakshake: il frappè mostruoso conquista il web

Notizia Notizia

Una bomba calorica divertente, dolcissima, esagerata e tutta da fotografare che sta galoppando i food trend del 2017: ecco a voi il Freakshake!

Tutti pazzi per il Freakshake: il frappè mostruoso conquista il web

Buonissimo, calorico e… mostruoso: è il Freakshake, una delle nuove, dirompenti tendenze food del 2017, un frappè in formato extra che sta spopolando in tutto il mondo, cavalcando la sorprendente onda di popolarità conquistata sui social media.

 

Un post condiviso da Donal Maher (@pancakesmakeyoufamous) in data:

L’idea nasce in un pastry-shop di Camberra, in Australia, aperto nel 2015. “Volevo creare alcuni frullati grandiosi e così ridicoli e pieni zeppi in ingredienti che prima di mangiarli la gente sentisse il bisogno di fotografarli”, ha raccontato la proprietaria di Pâtissez, Anna Petridis, al The Camberra Times, svelando la finalità prima di tutto promozionale delle sue bizzarre creazioni, il cui primo scopo era quello di stupire il pubblico.

 

Un post condiviso da Пивная Бухта (@pivnaya_buhta) in data:

La strategia è andata oltre, visto che ora i clienti fanno la fila non solo per immortalare, ma anche per gustare i mostruosi frappè da lei creati. Quattro sono, in particolare, i Freakshake “epici” di Pâtissez: con brownie e crema al cioccolato, con caramello salato, con Nutella e pretzel salato e alla vaniglia: un solo scatto riesce ad aggiudicarsi 2mila “like” in poche ore.

 

Un post condiviso da Usha Misra (@ushamisra) in data:

Nello specifico, il Freakshake è un frappè decorato con panna, sormontata da biscotti, intere fette di torta, morbidi waffle, ciambelle glassate, caramelle, marshmallow, salatini, granella di cioccolato, nocciola o pistacchio, a loro volta arricchiti con creme, caramello e cioccolato fuso e sormontati da una spruzzata di panna fresca.

Una bomba per cui si calcolano 1000 calorie, da provare almeno una volta nella vita.
Con un po’ di estro e voglia di divertirsi il Freakshake si può realizzare anche a casa. Il punto di partenza è quello del classico frappè. Poi ci si inizia a sbizzarrire aggiungendo a seconda dei gusti gli ingredienti di cui sopra, finiti con topping multicolore alla frutta o al cioccolato.

Il Freakshake viene solitamente servito all’interno di giganti tazze in vetro, dove è possibile ammirare come in un acquario tutta la varietà di ingredienti di cui è composto.

Se preferite acquistarlo sul mercato, nessun problema: dall’Australia la tendenza Freakshake è espatriata verso altri paesi, come gli Stati Uniti e l’Inghilterra.
A Londra si possono gustare e fotografare da Molly Bakes in Kingsland Road, scegliendo come personalizzare topping, decorazioni e ingredienti. Li trovate anche da Shake Shack a Covent Garden o da Canvas cafè in Brick Lane, che li offre in versione veg.
In Italia, al momento, non esistono freakshake shop: chissà quanto si riuscirà a resistere?

Foto: www.misstamchiak.com

>>>LEGGI ANCHE:

Il dolce mondo in miniatura di Matteo Stucchi

Tutti pazzi per il Bubble Tea: la bevanda pop che viene da Taiwan

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Cucina e ricette
SEGUICI