Graffe di Carnevale: le soffici ciambelline di Napoli

Guida Guida

Come preparare le graffe, soffici ciambelline tipiche della città di Napoli, da gustare durante il periodo di Carnevale come dessert o per un dolce risveglio alla mattina!

  • DifficoltàDifficoltà: facile
  • CostoCosto: basso
  • CategoriaCategoria: Dolci
  • CotturaCottura: fritto
  • Tempo preparazioneTempo preparazione: 30 min
  • Tempo cotturaTempo cottura: 10 min

Le graffe sono delle ciambelline soffici, che vengono preparate con una pasta lievitata, fritte e ricoperte da zucchero semolato. Si tratta di un dolce tipico del capoluogo partenopeo, dove si possono trovare tutto l’anno, sebbene il periodo in cui vengono maggiormente preparate è quello di Carnevale.

Ottenere delle graffe di Carnevale soffici non è semplice, ma con questa ricetta si ottengono delle graffette morbidissime addirittura anche senza utilizzare le patate lesse nell’impasto.

Che sia per Carnevale o per una festa di compleanno di bambini, queste graffe rendono felici grandi e piccini.

 

Ingredienti:
  • 350 gr di farina 00
  • 50 gr di zucchero
  • 60 gr di burro ammorbidito
  • 2 uova
  • 100 ml di latte
  • 20 gr di lievito di birra fresco
  • q.b. di olio di semi per friggere
  • q.b. di zucchero semolato per ricoprire

 Attrezzi: padella dai bordi alti

Procedimento:

  • Riunite le uova e lo zucchero e lavorateli con una frusta a mano. Aggiungete prima la farina, incorporandola tutta, poi il latte nel quale avrete sciolto il lievito di birra ed infine il burro
  • Lavorate tutto fin quando non otterrete un impasto elastico che si stacca dalle pareti della ciotola e poi lasciatelo lievitare fino al raddoppio.
  • Quando avrà raddoppiato di volume staccate dei pezzi e formate dei salsicciotti di circa 10cm di lunghezza. Arrotolateli poi per formate delle ciambelline e sistematele su un piano da lavoro infarinato, lasciandole lievitare ancora una mezz’oretta
  • Quando le graffe si saranno gonfiate, riscaldate abbondante olio di semi in una padella dai bordi alti e quando è ben caldo friggetele girandole più volte
  • Appena sono cotte rotolate le graffe nello zucchero semolato, per farlo aderire tutt’intorno.
Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Cucina e ricette
SEGUICI