Come si fanno i baci di dama

Guida Guida

Baci di dama, un nome romantico per dei dolcetti squisiti, che sono nati in Piemonte. Facili e veloci da preparare, i baci di dama si possono personalizzare a piacimento con creme golose.

  • DifficoltàDifficoltà: facile
  • CostoCosto: medio
  • CategoriaCategoria: Dolci
  • CucinaCucina: regionale italiana
  • PorzioniPorzioni: 30 pz.
  • CotturaCottura: Forno
  • Tempo preparazioneTempo preparazione: 30+180 min
  • Tempo cotturaTempo cottura: 20 min
  • Tempo totaleTempo totale: 50+180 min
  • Vegetarianovegetariana

Ci sono dolci tipici che diventano patrimonio di tutti. E' il caso dei Baci di dama, dei biscotti tipici del Piemonte, che però sono conosciuti in tutta Italia e personalizzati in tante versioni diverse, a seconda della regione e dei gusti.

  • I baci di dama sono due biscotti accoppiati, con in mezzo una golosa farcitura di crema gianduia. Senza troppa fatica possiamo capire che proprio la loro forma finale, ha dato origine al nome. Infatti a guardarli di fronte ricordano proprio due labbra.

Certamente il pasticciere che li ha inventati voleva esaltare l'aspetto romantico di questi dolcetti che risultano dolcissimi e squisiti, proprio come il bacio di una dama.

 

Ingredienti:
  • 100 g di burro
  • 50 g di farina 00
  • 50 g di fecola di patate
  • 100 g di zucchero a velo vanigliato
  • 60 g di mandorle pelate e tostate
  • 40 g di nocciole pelate e tostate
  • 1 uovo
  • crema di gianduia q.b.
  • zucchero semolato per decorare
Attrezzi: Terrina, Placca da forno, spatola, carta forno
 
Procedimento:
  • Macinate le mandorle con le nocciole molto fini, con un cucchiaio di zucchero a velo senza far prendere calore.
  • In una terrina lavorate insieme il burro, con lo zucchero a velo e l'uovo, poi unite la farina, la fecola, il trito di mandorle.  Lavorate veloemente, fino ad ottenere un impasto liscio e omogeneo.
  • Coprite con la pellicola e fate riposare in frigo per qualche ora. Trascorso il tempo accendete il forno a 150° statico.
  • Riprendete l'impasto e ricavatene tante palline di misura media. Sistematele su una placca ricoperta di carta forno e imburrata.
  • Infornate e fate cuocere per 20 minuti in forno già caldo. I baci di dama devono essere leggermente dorate ma molto friabili, come un'ottima pasta frolla.
  • Sfornate e fate completamente raffreddare poi tagliate tutte le palline a metà con un coltello ben affilato. Oppure senza tagliarle, potete accoppiarle così come sono.
  • Ammorbidite la crema gianduia e spalmate con questa ciascuna metà dei biscotti, poi accoppiateli due a due.
  • Rotolate i baci di dama nello zucchero e servitele.

In Abruzzo i baci di dama si preparano aggiungendo dell'alchermes nell'impasto in modo di ottenere dei baci dal colore rosato e di una consistenza piu' morbida. 

photo credit: Ciccio Pizzettaro via photo pin cc

Un dessert coi baci di dama

Nella versione gigante i baci di dama possono essere serviti come dolci monoporzione. Bagnateli con un po' di liquore dolce, mischiato ad acqua e farciteli al centro con una crema al burro, alla frutta o al cioccolato, oppure alla vaniglia.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Cucina e ricette
SEGUICI