Il Pollo Mwambe: una ricetta per calarsi nell'affascinante Africa

Guida Guida

Torniamo alle origini primordiali di ogni uomo, torniamo in Africa con il Pollo Mwambe! Una ricetta congolese che ci farà riscoprire il gusto dell'essenzialità e il fascino dell'Africa.

  • DifficoltàDifficoltà: media
  • CostoCosto: medio
  • CategoriaCategoria: Piatti Unici
  • CucinaCucina: Congolese
  • PorzioniPorzioni: 4
  • CotturaCottura: In padella
  • Tempo preparazioneTempo preparazione: 15 min
  • Tempo cotturaTempo cottura: 90 min
  • Tempo totaleTempo totale: 105 min

Il “Congo Francese” è il più piccolo tra i due stati omonimi e parteciperà ad Expo Milano 2015 contribuendo al cluster “cereali e tuberi” per aiutare a risolvere i problemi mondiali legati al cibo.

La Repubblica del Congo è uno stato dell’Africa Centrale. Il paese confina a est e a sud con la Repubblica Democratica del Congo, a sud- ovest si affaccia sul Golfo di Guinea, a ovest confina con il Gabon e a nord con il Camerun e la Repubblica Centrafricana.

Le due Guerre del Congo hanno impoverito soprattutto il settore primario, riducendo a volte la popolazione alla caccia e alla raccolta. I piatti tradizionali del paese sono gli stufati di carne e verdure, accompagnati da una purea di farine diverse. Le farine più usate sono quelle di manioca e di mais che vengono appallottolate e bagnate nella salsa dello stufato. La carne è in realtà ad oggi poco consumata a causa del suo prezzo elevato, viene preferita quella di capra per la sua maggiore economicità. Abbastanza consumato è il pesce, che viene pescato nei laghi del bacino del fiume Congo. Infine, per i più intrepidi, si possono gustare piatti a base di insetti commestibili, come le cavallette o i bruchi. Il Congo parteciperà quindi ad Expo Milano 2015 per collaborare con le altre nazioni appartenenti al cluster “cereali e tuberi”.

Uno dei piatti più famosi della cucina congolese è il pollo mwambe, un piatto che unisce la carne bianca alla golosità del burro di arachidi.

In Italia è più facile trovare la manioca come fecola o come radice, per questa ricetta invece sono necessarie le foglie. Chi non riuscisse a procurarsi la manioca può sostituirla con gli spinaci o con le bietole, ovviamente il piatto ne verrà alterato ma rimarrà comunque gustoso e appetitoso.

 

Ingredienti:
  • 4 cosce di pollo
  • 100 grammi di burro di arachidi
  • 100 grammi di foglie di manioca (detta anche tapioca).
  • 2 cucchiai di olio di palma
  • 2 foglie di alloro
  • 2 bicchieri di acqua
  • 1 peperoncino rosso
  • 2 spicchi d’aglio
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.

Attrezzi: una pentola, una padella
Procedimento:

  • Lasciar cuocere le foglie di manioca in una pentola di acqua bollente per 90 minuti (nel caso di bietole o spinaci i tempi saranno più ristretti);
  • In una padella scaldare l’olio di palma e mettere a rosolare le cosce di pollo fino a quando non saranno belle dorate;
  • Aggiungere nella medesima padella l’acqua, il burro di arachidi, l’aglio tritato, il peperone tagliato fine, l’alloro, sale e pepe. Lasciar cuocere il tutto per circa 60 minuti;
  • Alla fine della cottura, servire il pollo con la salsa su un letto di foglie di manioca;
  • Accompagnare il piatto con del riso bianco.

Foto © Maria Brzostowska - Fotolia.com

 

I ragazzi sono i veri Super! protagonisti

Super! è al canale 47 del digitale terrestre: i vostri ragazzi possono diventare star degli spot di Super! dedicati a EXPO! Scopri come partecipare sul sito ufficiale!  

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Cucina e ricette
SEGUICI