Cos’è il latticello?

Notizia Notizia

Cos’è il latticello?

Il latticello, o buttermilk, altro non è che il residuo liquido della lavorazione della panna.

Viene molto utilizzato nella cucina di stampo anglosassone, soprattutto per la preparazione dei dolci, cui conferisce una straordinaria morbidezza e sofficità, oltre che una piacevole nota acidula.

Potete utilizzarlo nelle ricette dolci in sostituzione del latte.

Il latticello non viene utilizzato solo per preparare impasti lievitati, ma anche per marinare la carni bianche e rosse in modo da ammorbidirle.

Essendo uno scarto della parte grassa della panna, il latticello ha un apporto calorico molto basso, ma contiene comunque lattosio e non è indicato per gli intolleranti.

Come si crea il latticello a casa

In Italia non è sempre facile reperirlo già pronto: solitamente si trova in vendita nei supermercati più forniti o nei negozi etnici, dato che è molto utilizzato nella cucina anglosassone e americana.

È tuttavia possibile prepararlo in casa, seguendo due modalità alternative.

  • Nella prima potete semplicemente mescolare la stessa quantità di yogurt magro (facciamo 125 grammi) e latte scremato con un cucchiaino di succo di limone e far riposare a temperatura ambiente per un quarto d’ora circa;
  • Per il secondo metodo, invece, si parte dalla panna fresca e la si monta finché non diventa burro. Il liquido che si forma in questo processo è il latticello. Potete conservare il burro in frigorifero per qualche giorno.

Foto: Bert Folsom - Fotolia.com

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Cucina e ricette
SEGUICI