Spaghettoni di mare alla Muse

Guida Guida

Spaghetti al profumo di mare in compagnia di Ricette Rock e della bellissima "Time is running out" dei Muse!

  • DifficoltàDifficoltà: media
  • CostoCosto: basso
  • CategoriaCategoria: Primi Piatti
  • CucinaCucina: fusion
  • PorzioniPorzioni: 4 persone
  • CotturaCottura: padella
  • Tempo preparazioneTempo preparazione: 15 minuti min
  • Tempo cotturaTempo cottura: 20 minuti min
  • Tempo totaleTempo totale: 35 minuti min

Perché questo piatto riesca bene dovete trovare gli spaghetti molto grossi, quelli che hanno circa 14 minuti di cottura, magari di Gragnano, sono i miei preferiti.

L’altro ingrediente chiave sono le cozze che doneranno a questi spaghetti un inconfondibile profumo di mare, cercatele freschissime e grandi, preferibilmente italiane.

L’esecuzione del piatto non richiede chissà che tempo, il grosso è occuparsi delle cozze, che si sa, in estate più che mai, il tempo corre e bisogna occuparlo nel migliore dei modi. Quindi fatevi trasportare da questa bella canzone e dal fascino di questa band favolosa e il tempo speso a cucinare sarà più leggero!

 

Ingredienti:
  • 500gr di spaghetti grossi
  • 500gr di cozze
  • 1 radice di zenzero fresco
  • 1 peperoncino fresco
  • 1 limone non trattato
  • 4 spicchi di aglio
  • 1 mazzo di coriandolo fresco
  • 3 cucchiai di olio

Mettete le cozze dentro il lavandino e lavatele bene. Con un coltellino affilato eliminate le impurità dai gusci e tagliate la barba con una forbice, non tirate sennò il mollusco muore. Lavatele ancora sotto l’acqua ed eliminate tutte quelle aperte o rotte.

Per facilitare la rimozione delle impurità potete tenere le cozze a bagno in acqua e bicarbonato per pochi minuti. Dopo averle sciacquate, sbattetele leggermente e mettetele in un tegame anti aderente e coprite con il coperchio. Mettete sul fuoco a fiamma alta e appena prendono il calore agitate un po’ il tegame.

Lasciate cuocere per circa cinque minuti, aprite e controllate che si siano aperte tutte, mescolate e spegnete il fuoco. Eliminate le cozze che non si sono aperte, trasferite quelle buone in una terrina e filtrate il succo di cottura attraverso un colino a maglie fitte, ripetete quest’operazione più volte per essere certi che il succo sia privo d’impurità. Eliminate dalle cozze cotte metà del guscio, così saranno belle ma non prenderanno troppo spazio.

Intanto potete mettere a bollire l’acqua per cuocere la pasta, appena bolle salatela e buttate gli spaghetti. Fate cuocere 14 minuti o quanto indicato sulla confezione, intanto cuocerete il sugo. Tagliate a rondelle il peperoncino, schiacciate gli spicchi di aglio e grattugiate lo zenzero.

Prendete un tegame anti aderente molto capiente. Mettete due cucchiai di olio, l’aglio, metà del peperoncino e lo zenzero e mettete sul fuoco a fiamma alta, appena l’olio prende calore mettete 2/3 dell’acqua di cottura delle cozze e lasciate che riprenda il bollore. A questo punto aggiungete le cozze, fatele intiepidire e spolverate con la metà del coriandolo.

Scolate gli spaghetti al dente e metteteli direttamente sulla padella, fateli saltare a fuoco alto e grattugiatevi sopra la scorza di un limone.

Spegnete il fuoco, mantecate con un cucchiaio di olio, fate saltare e terminate con il coriandolo e il resto del peperoncino.

Questi spaghetti vanno consumati appena fatti, a me piace portare in tavola direttamente la pentola e lasciare che ognuno si serva da solo. Ancora più bello è fare due grosse padelle e lasciare che due persone si dividano gli spaghetti mangiando dalla pentola. È divertente, carino e molto rock!

Mettete in tavola le ciotole per raccogliere i gusci e una bottiglia di vino bianco freschissimo, per gli astemi andrà bene dell’acqua gasata con scorza e fette di limone. Godetevi la cena e leccatevi le dita, certi piatti si possono mangiare solo con le mani!

A cura di Tania Gallus

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Cucina e ricette
SEGUICI