Tonno in scatola: la classifica di Greenpeace

Guida Guida

Dopo le carni rosse, ecco la classifica di Greenpeace Italia sul tonno. Quale sarà il tonno più sostenibile?

Ancora non ci siamo ripresi dallo scalpore generato dalla notizia sulle carni rosse lavorate, incluse dall'OMS tra gli alimenti sicuramente cancerogeni, che arriva alla ribalta la classifica di Greenpeace sul tonno, la cosiddetta "Rompiscatole".

Questa classifica non stabilisce la qualità del tonno in sé, ma valuta invece la sostenibilità della filiera produttiva di ciascuna marca distribuita sul mercato italiano

La valutazione di Greenpeace prende come riferimento tutte le attività connesse alla produzione di tonno in scatola: dai sistemi di pesca fino al processo di inscatolamento e distribuzione, in particolare dal punto di vista della responsabilità sociale delle aziende e della sostenibilità.

  • Parallelamente alla classifica Greenpeace prosegue nella sua attività di advocacy nei confronti di tutte le aziende esaminate per invitarle a rispettare gli impegni presi o attivarsi per realizzare una produzione sostenibile.

Undici i posti in classifica, tanti quanti i marchi presi in esame, che rappresentano l'80% dei prodotti distribuiti nel mercato italiano:

Primo in classifica il tonno Asdomar, ultimo in classifica il tonno Auchan.

Cerchiamo di capire perché.

  1. Il tonno in scatola venduto sotto il marchio Asdomar viene pescato a canna con piccole flotte locali
  2. Il tonno utilizzato è per il 30% del tipo tonnetto striato, mentre il tonno a pinna gialla utilizzato proviene in gran parte da stock in Oceano Pacifico centro-occidentale, cioè non a rischio
  3. L'etichetta del tonno Asdomar è la più completa e offre informazioni sul pesce utilizzato, provenienza, metodo di pesca, altri dettagli
  4. L'azienda Generale Conserve, titolare del marchio Asdomar, ha adottato un Codice Etico e si è impegnata ad assicurare metodi di pesca e di produzione rispettosi dell'ambiente

Vediamo invece l'ultimo in classifica, il tonno Auchan

  1. Auchan non ha avviato nessuna politica di sostenibilità riguardo al tonno che distribuisce
  2. Il tonno venduto col marchio Auchan viene prodotto da altri fornitori i quali, per la maggior parte, utilizzano tonno pinna gialla ma anche tonno a rischio estinzione
  3. Il metodo di pesca è con FAD e reti a circuizione, cioè un sistema che per pescare i tonni fa strage anche di altri animali marini come tartarughe, squali e specie in pericolo.
  4. L'etichetta specifica solo il nome della specie e l'area di pesca
  5. L'Azienda Auchan, specificamente riguardo al prodotto esaminato, non fornisce alcuna informazione su quali controlli effettua lungo tutta la filiera nè su quali iniziative prende o ha intenzione di intraprendere per garantire una produzione sostenibile

classifica-tonno-Greenpeace-Italia

Va detto che le differenze tra i tonni che sondi posizione in classifica sono dovute a minime differenze, per ora.

  • Il tonno Carrefour, ad esempio, non è molto diverso dal tonno Auchan. Ma, a differenza di quest'ultimo, la Carrefour ha preso un impegno ufficiale per introdurre sul mercato italiano nel prossimo anno almeno 3 nuovi prodotti che rispettino la sostenibilità.

I risultati completi e i dettagli possono essere consultati sul sito Greenpeace Italia 

photo credit: © akulamatiau

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Cucina e ricette
SEGUICI