Vendemmia 2013: le anticipazioni di esperti e produttori

Guida Guida

La vendemmia 2013 è tardiva. Che vino avremo quest'anno? Ecco le anticipazioni di esperti e produttori. Scopri di più sul vino che bevi.

Come per molte altre colture, anche la vendemmia 2013 si sta svolgendo con un certo ritardo rispetto al calendario usuale e la ragione sta tutta nel fattore metereologico.

Il 2013 infatti è stato caratterizzato da una primavera tardiva, a tratti con temperature anche molto fresche, spesso accompagnata da piogge. L'estate, appena terminata, tranne brevi periodi non è stata particolarmente calda, regalando a noi e all'uva un tempo caldo ma senza eccessi.

  • Secondo gli esperti e i produttori di vino italiani queste condizioni climatiche hanno favorito una migliore maturazione delle uve, soprattutto quelle bianche, riducendo la quantità di raccolto ma aumentando la qualità.

Le aspettative per il vino, in particolare per i bianchi, quest'anno sono molto positive, con vini più eleganti, freschi, molto profumati e stabili

Vini importanti come Chardonnay, Pinot grigio, Sauvignon, Prosecco di Valdobbiadene, grandemente apprezzati tra i consumatori italiani e nel mondo, della zona nord-est, hanno iniziato la vendemmia a settembre inoltrato e in alcuni casi la concluderanno a fine mese con un bel raccolto di uve sane e di ottima qualità.

  • Stesso discorso vale per il Cartizze, Franciacorta, vini marchigiani e campani i cui produttori preannunciano il vino migliore degli ultimi vent'anni, soprattutto dal punto di vista aromatico.

In Umbria quest'anno le condizioni climatiche hanno favorito una ripresa sul fronte quantitativo, dopo che la terribile estate del 2012 aveva ridotto drasticamente il raccolto e i produttori sperano di poter ottenere anche un'ottima qualità.

  • Diverso invece il riscontro dei produttori laziali che annunciano un calo importante nella quantità di uva raccolta e varie problematiche causate dal maltempo e da aggressioni di parassiti.

Buona la situazione per i vini della zona irpina e altrettanto per i vini siciliani che quest'anno sembra riusciranno ad aumentare il raccolto di almeno il 10%.

Per il Vermentino di Sardegna infine si conferma il dato nazionale ovvero una vendemmia ritardata che però sta raccogliendo uve maturate migliori, più lentamente, che potranno dare vini più freschi, aromatici e di ottima qualità.

  • Il vino bianco della vendemmia 2013 che possiamo aspettarci è perciò un vino di ottima qualità da nord a sud. E come dicono gli esperti: bevete meno ma bevete bene.

photo credit: © Visions-AD - Fotolia.com

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Cucina e ricette
SEGUICI