Come pulire il forno senza inquinare

Guida Guida

Pulire il forno, ma senza inquinare: come farlo e salvaguardare l'ambiente

Pulire il forno è forse una delle attività domestiche meno piacevoli e il rischio di usare prodotti inquinanti è dietro l'angolo, per ottenere il tanto desiderato forno splendente! In realtà le incrostazioni del forno si tolgono se si conoscono alcuni metodi molto semplici e così il nstro forno sarà pulito e sostenibile.

Il forno, a causa degli schizzi di cibo, si sporca con incrostazioni che restano al suo interno e si "cuociono" sempre di più, fino a non staccarsi o quasi.

Alcuni prodotti in commercio promettono risultati molto soddisfacenti, ma naturalmente questo può avere un impatto troppo forte sull'ambiente, per la quantità di prodotto che si usa e la sua composizione.

Quali prodotti usare per la pulizia del forno?

I prodotti della categoria degli sgrassatori per il forno funzionano solo se usati subito dopo l'uso del forno; se lasciamo passare qualche ora o utilizziamo nuovamente il forno prima di pulirlo, gli sgrassatori difficilmente riusciranno a togliere le incrostazioni. Comunque per questo tipo di utilizzo, subito dopo la cottura dei cibi, scegliamo sgrassatori ecologici, ovvero quelli biodegradabili: hanno un potere pulente pari o superiore agli sgrassatori inquinanti e non producono residui che finiscono negli scarichi.

Togliere le incrostazioni dalle griglie del forno non è semplice, ma i metodi naturali sono i più efficaci: bisogna semplicemente immergere le griglie in acqua calda o bollente nel lavandino, e con l'aiuto di una spugna molto abrasiva o una paglietta grattare via lo sporco. Il contributo dei detersivi può arrivare dopo, per la pulizia finale e la lucidatura delle griglie; in questo caso un detersivo per i piatti o uno sgrassatore andrà benissimo per ultimare la pulizia delle griglie del forno, e naturalmente ricordiamoci di fare una scelta green per fare sì che i residui siano completamente biodegradabili.

Dalle griglie alle pareti interne del forno, la pulizia è eco!

Per quel che riguarda la pulizia interna del forno, il metodo naturale per eccellenza è ingegnoso e sostenibile: l'alleato della pulizia e della sostenibilità è il comune aceto!

L'aceto di mele o di vino è un prodotto naturale che ci consente di pulire il forno senza inquinare, usato con della semplice acqua. Scaldiamo in una pentola completamente in acciaio un po' di acqua e aggiungiamo un bicchiere di aceto. Quando l'acqua inizia a bollire, con grande attenzione poniamo la pentola nel forno acceso sui 100° C.

Lasciamo la pentola in forno per circa 15 minuti, poi estraiamola e quando l'acqua e il forno si raffreddano un po' usiamo il composto di acqua e aceto per pulire il forno usando spugnette non abrasive, per evitare di graffiare le pareti interne. Quando togliamo la pentola dal forno caldo, apriamo prima il forno per far uscire l'odore di aceto.

Questo è uno dei pochi metodi efficaci per pulire il forno ed è senza dubbio sostenibile, perché non usa prodotti chimici, ma solo acqua e aceto.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Ecologia e ambiente
SEGUICI