Bucato ecologico: come lavare i capi senza inquinare

Guida Guida

Economista ambientale
Mariagrazia De Castro

I detersivi sono tutto ciò che non si deve utilizzare per fare lavare i capi in modo ecologico. Scopri come fare il bucato ecologico con l'aiuto dell'esperta.  

Alcuni prodotti per la cura e l’igiene del bucato possono inquinare l’ambiente ed essere pericolosi per la salute.
Nonostante i detersivi ci promettano di prendersi cura non solo del nostro bucato ma anche di noi e della pelle delicata dei nostri bambini, spesso nascondono delle insidie.

Molti ingredienti presenti in essi provocano allergie e irritazioni ed hanno anche un potenziale cancerogeno.

Bisogna ammettere che i nostri detersivi per il bucato sono sicuri: l’ordinamento europeo presenta molte disposizioni legislative che contengono elenchi di sostanze proibite o ammesse solo fino a una certa quantità.

Ecco una ricetta base per preparare del sapone ecologico da bucato in polvere: una tazza di soda, una tazza di bicarbonato di sodio, una tazza di sapone di Marsiglia in scaglie, dieci gocce di olio essenziale a piacere.
Mescolare e conservare in un contenitore ermetico. Per chi invece volesse preparare un detersivo in polvere per il bucato del bebè basta mescolare ¼ di tazza di soda, 1 tazza di bicarbonato e ¼ di tazza di borace con due cucchiai di Sapone di Marsiglia liquido e 5 gocce di olio essenziale a piacere.

Ammorbidente? No, grazie. Un additivo inutile, pericoloso per l’ambiente e molto molto costoso. Il migliore ammorbidente naturale è l’aceto che non solo ammorbidisce ma igienizza.

Aggiungete due tazze di aceto al ciclo di risciacquo per i capi bianchi. A piacere anche qualche goccia di olio essenziale per profumare: alla lavanda per un profumo rilassante, alla menta o all’eucalipto per un profumo energizzante e agli agrumi (limone, arancio, bergamotto) per un profumo fresco.

Per quanto riguarda la cura del bucato, una alternativa ecologica all’appretto chimico è quella di preparare una soluzione con una tazza di acqua, due cucchiai di maizena (nello scaffale delle farine e delle fecole di patate) e due gocce di olio essenziale (facoltativo e a piacere).

Per togliere alcune macchie si può ricorrere all’efficacia di alcuni elementi naturali: per eliminare macchie di grasso, quest’ultime si possono coprire con una miscela fatta di farina di mais, sale e bicarbonato in parti uguali; per eliminare le macchie di erba si può immergere il capo nell’aceto e poi coprire la macchia con una mescola di acqua e bicarbonato.

Foto © agatachi - Fotolia.com

 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Ecologia e ambiente
SEGUICI