Come mantenere il caldo in casa con isolanti naturali

Guida Guida

In vista del freddo invernale hai provveduto a isolare opportunamente la tua casa per limitare la dispersione di calore? Se ancora non l’hai fatto, inizia ora!

Il calore prodotto in casa tende facilmente a disperdersi attraverso muri, tetti, finestre e spifferi, ragion per cui in vista del periodo invernale è importante verificare che la tua abitazione sia bene isolata e nel caso non lo fosse a sufficienza provvedere per tempo.

Per un giusto e sano isolamento termico di casa ricorri all’uso di materiali naturali lasciando perdere quelli sintetici che possono contenere cloruro di polivinile e fibre minerali artificiali altamente tossiche per la salute.

Evita gli isolanti come il polistirene, il polistirolo, il poliuretano espanso e all’urea-formaldeide: derivano dalla lavorazione del petrolio e sono dunque inquinanti oltre che difficili da smaltire

Prediligi invece isolanti naturali che lasciano traspirare le superfici grazie alla loro microporosità e limitano il formarsi di condensa e umidità: presso i negozi di materiali edili è possibile trovare facilmente un’ampia gamma di materiali isolanti naturali al 100%.

Tra gi isolanti naturali più utilizzati troviamo la fibra di cellulosa, i pannelli in fibra di legno, la lana di pecora, la fibra di canapa, la fibra di cocco, le fibre minerali, il lino e il sughero

La fibra di cellulosa ricavata dal riciclo della carta e poi trattata con borace si può trovare sotto forma di pellet per isolare le intercapedini e sotto forma di stuoie per isolare i pavimenti, le pareti e il soffitto.

I pannelli in fibra di legno sono ottenuti da legno riciclato e legato da resine: vengono usati sia per l’isolamento esterno che per pavimenti e pareti interne oltre che per l’isolamento acustico.

La lana di pecora trattata con borace per resistere alla fiamma e all’attacco degli insetti è molto indicata per l’isolamento termico e acustico di muri, soffitti e tetti.

Tra le fibre minerali si trovano la vetro schiuma, la perlite che è una roccia vulcanica vetrosa disponibile in granuli e la vermiculite che è un minerale a base di silicati di alluminio e magnesio.

Le fibre del lino sono impiegate per produrre ovatta che si interpone tra i puntoni e i travetti del tetto mente le fibre delle canapa sono sciolte con la calce per isolare intercapedini.

Il sughero è usato per produrre pannelli che isolano termicamente il pavimento e lo stesso vale anche per la fibra di cocco.

Foto © Alterfalter - Fotolia.com 

Isolamento termico e finanziamento

Per isolare la tua casa conviene informarsi presso il tuo comune per quanto riguarda possibili finanziamenti a fondo perduto per abbattere i costi.
 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Ecologia e ambiente
SEGUICI