La coppetta mestruale, un ausilio ecologico e anche economico

Notizia Notizia

Facile da usare ed ecologica, la coppetta mestruale costituisce un’alternativa economica soprattutto per quelle donne che si trovano in situazioni di povertà. 

La coppetta mestruale, un ausilio ecologico e anche economico

Molte donne la stanno già usando da tempo, altre invece ancora non la conoscono: la coppetta mestruale è una valida alternativa ai tradizionali tamponi ed assorbenti.

La coppetta mestruale è priva di sostanze tossiche ed irritanti e non contiene sbiancanti o materie chimiche aggressive: è un dispositivo che non altera il naturale equilibrio della zona vaginale perché realizzata con materiali ipoallergenici.

La coppetta mestruale è ecologica perché, usandola, si evita di produrre rifiuti: una donna nell’arco della sua vita fertile, utilizza e butta via circa 10.000 assorbenti, che non sono riciclabili

Invece usando la coppetta mestruale, oltre a non dover e buttare assorbenti, si riducono anche i rifiuti relativi all’imballaggio come le confezioni e le protezioni di plastica, senza contare poi tutte le emissioni di CO₂ legate al trasporto degli assorbenti dall'azienda di produzione ai punti di distribuzione.

Oltre ad essere ecologica la coppetta mestruale è anche economica perché per moltissimi anni probabilmente sarà l’unica spesa da sostenere per quanto riguarda le mestruazioni.

La coppetta mestruale infatti ha una durata media di 10 anni: se si calcola quanti assorbenti si comprano in un anno il risparmio appare evidente

Purtroppo molte donne in difficoltà economica non possono permettersi gli assorbenti, basta pensare ad esempio alle donne senza tetto o alle donne che vivono in uno stato di indigenza.

Procurarsi degli assorbenti, ciclo dopo ciclo, per queste donne può risultare molto problematico, soprattutto in un paese come il nostro, dove gli assorbenti sono tassati al 22%, proprio come un bene di lusso.

La coppetta mestruale appare dunque una concreta possibilità di risparmio in particolare se si pensa che in Italia un pacco da 16 tamponi costa circa 4,50 euro, mentre in Germania, spendendo la stessa cifra, si possono comprare 64 tamponi dello stesso brand.

Foto elenaborghi.com

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Ecologia e ambiente
SEGUICI