Le 5 cose da fare quando si è punti da una medusa

Classifica Classifica

Può capitare di essere punti da una medusa mentre si nuota tranquilli in mare: ecco come ci si deve comportare per ridurre il danno e per contenere il dolore.  

Se sfortunatamente vieni punto da una medusa mentre nuoti in mare, devi innanzitutto cercare di mantenere la calma per poi praticare tutta una serie di comportamenti per limitare i danni. Ecco dunque i principali consigli da tenere a mente quanto si è punti da un medusa.

5. Esci subito dall’acqua

Credit angy.twilight-mania.com

Rimanere in mare dopo una puntura di medusa è pericoloso perché si possono verificare gravi reazioni come lo shock anafilattico.

4. Lava la parte colpita con acqua di mare

Credit www.cattolicanews.it

Usa acqua di mare per pulire la pelle da parti di medusa rimaste attaccate e per diluire la tossina non ancora penetrata.

3. Evita rimedi fai da te

Credit salute.pourfemme.it

Non applicare sulla parte colpita una pietra calda, non strofinarla con sabbia calda, non lavarla con ammoniaca o con l’urina, né con aceto o alcool perché questi rimedi potrebbero infiammare ancora di più la parte colpita.

2. Non grattare la parte colpita

Credit www.meteoweb.eu

Non grattarti ma applica un gel astringente al cloruro d’alluminio con una percentuale che va almeno dal 3 al 5%.

1. Non esporre la parte colpita al sole

Credit www.prontoimelda.com

Cerca di tenere coperta la ferita finché non termina l’infiammazione che può durare anche due settimane: la pelle colpita dalle meduse tende a scurirsi perché è sensibile alla luce solare.
 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Ecologia e ambiente
SEGUICI