Come avviene la coltivazione delle terre liberate dalla mafia

Guida Guida

Terre liberate dalla mafia, agricoltura a favore della società

Molto spesso oggi si sente parlare di terre liberate dalla mafia e di prodotti che provengono da queste terre liberate: ma cosa significa praticare l'agricoltura su territori liberati dalla proprietà mafiosa?

Le terre confiscate alla mafia, cioè di proprietà di persone condannate per questo tipi di reato e soggette a confisca dei beni, per legge devono essere date a soggetti che si occupano di progetti per la società civile, ad esempio le cooperative sociali.

Le terre confiscate alle mafie vengono generalmente coltivate con i prodotti che anche precedentemente provenivano da quella terra: se prima c'era una vite, questa verrà mantenuta anche successivamente dalla cooperativa sociale.

Terra liberata dalle mafie ed ecosostenibilità

Naturalmente, visti gli investimenti senza scrupoli che i mafiosi realizzano, è necessario analizzare lo stato del terreno prima di poter assegnare la "terra liberata" ai soggetti che se ne prenderanno cura: in caso di inquinamento, si procede ad una bonifica e solo dopo un attento esame si può tornare a coltivare la terra.

Molte terre confiscate alla mafia vivono una vita tutta nuova, passando addirittura al biologico e producendo prodotti equi e solidali 100% made in Italy. Alcuni terreni, se inutilizzabili per l'agricoltura, diventano la base per campi fotovoltaici.

Purtoppo a volte chi gestisce le terre liberate dalla mafia subisce atti vandalici e intimidazioni e vede distrutto il lavoro di molti mesi in una sola notte: per questo è importante che noi consumatori, per primi, dobbiamo dare valore e luce al loro prezioso lavoro, acquistandone i prodotti.

Terre liberate e grande distribuzione

Oggi i prodotti che provengono dalle terre liberate dalla mafia si trovano anche nei grandi supermercati, oltre che nelle classici punti vendita equi e solidali: prestiamo attenzione alla prossima spesa!

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Ecologia e ambiente
SEGUICI