Come avere unghie belle, naturali ed ecosostenibili

Guida Guida

Unghie rispettose dell'ambiente? E' possibile, scegliendo prodotti naturali che non danneggiano la nostra salute!

Anche con la manicure possiamo essere ecosostenibili? Sì, anche le unghie possono essere belle, curate e naturali, scegliendo i prodotti giusti.

Quali smalti naturali esistono sul mercato? Occorrerà leggere la composizione sul retro del flaconcino e non acquistare smalti con formaldeide, canfora e ftalati: in questo modo lo smalto sarà meno tossico sia per noi che per l'ambiente, poiché la loro produzione e dispersione non vede la presenza dei principali elementi dannosi, soprattutto la formaldeide.

Esistono addirittura smalti biologici, in vendita in negozi specializzati come erboristerie e centri cosmesi professionali.

Gli smalti amici dell'ambiente non sono meno brillanti, colorati e d'effetto rispetto alla gamma di smalti per unghie tradizionali.

Smalti e prodotti per eliminarli, tutto può essere ecosostenibile!

Inoltre le unghie possono essere conservate belle e in salute usando prodotti per la loro pulizia che non danneggino l'ambiente: in questo caso, dovremmo sostituire l'acetone, molto diffuso, con prodotti naturali e privi di metanolo nella loro composizione.

Attenzione quindi all'etichetta! Esistono prodotti completamente biodegradabili, assai diversi dall'acetone quindi, che permettono di conservare la salute delle unghie e allo stesso tempo del Pianeta.

Generalmente i prodotti ecosostenibili per le unghie sono anche più attenti al packaging: prendiamo in considerazione, come sempre, anche questo fattore nella nostra scelta.

Smalti per le unghie e gravidanza

Durante la gravidanza è consigliabile usare prodotti naturali per evitare il contatto del feto con sostanze dannose: così come la donna incinta dovrebbe evitare la tintura per capelli, è meglio scegliere smalti naturali ed evitare l'uso di quelli tradizionali.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Ecologia e ambiente
SEGUICI