Come funziona un Gas: gruppo di acquisto solidale

Guida Guida

Hai in mente di aderire ad un gruppo di acquisto solidale (Gas) o fondarne uno? Vediamo come è organizzato e come funziona un Gas.

Decidere di partecipare ad un gruppo d’acquisto solidale può dipendere da diversi motivi tra cui la difesa dell’ambiente, la voglia di nutrirsi di cibi sani e del proprio territorio, la difesa del lavoro dei contadini della propria zona, la critica alla società consumistica e via dicendo. Qualunque sia la tua decisione hai a disposizione diversi strumenti per documentarti, da internet ai libri, e scegliere il Gas che ti è più congeniale o addirittura fondarne tu stesso uno.

Per far partire un Gas occorre fondamentalmente un gruppo di persone che condividono un’idea eco-sostenibile di fondo.

Le persone interessate possono essere le più disparate per provenienza e ambiente: amici, colleghi di lavoro, vicini di casa, genitori di bambini che frequentano la stessa scuola ecc. E’ bene comunque, prima di fondarne uno, avere una certa esperienza di partecipazione a Gas già esistenti per capire come sono organizzati e come operano.

Ma in concreto come funziona un Gas?

Una volta individuati i prodotti d’acquistare, il gruppo s’interroga sui possibili produttori da contattare tenendo conto della qualità e dei prezzi offerti. Quando si sceglie il produttore s’intesse con lui una relazione stabile di fiducia oltre che di fornitura e di conoscenza diretta, comprensiva di visite programmate. Una persona del Gas assume il compito di contattare il produttore per avere un listino aggiornato dei prodotti e sottoporgli le richieste dei componenti del gruppo.

Gli ordini vengono raccolti su carta o via telefono o tramite e-mail mentre i gruppi più grandi usano appositi programmi software. In genere comunque i Gas cercano di rimanere intorno alla trentina di famiglie in modo da potersi conoscere personalmente, quando diventano troppo grandi tendono a dividersi creando nuovi Gas più piccoli.

Cosa si acquista in un Gas?

Ogni gruppo decide il tipo di prodotti da comprare, ad esempio un gruppo ben organizzato può decidere creare una lista della spesa contenente frutta e verdura, pasta, salumi, formaggi, vino, birra, carne e perfino pesce. Volendo si possono includere anche ordini speciali come riviste, libri e abbigliamento.
Ovviamente per la spesa di tipo secco, cioè costituita da prodotti non deteriorabili, i membri del Gas si ritrovano con scadenza mensile mentre per ritirare prodotti freschi ci si ritrova più frequentemente.

Aderire ad un Gas non costa nulla perché l’iscrizione  gratuita, in alcuni casi però può essere richiesto di sottoscrivere una tessera annuale per coprire le spese di segreteria.
 

photo Carretto di frutta e verdura! via photopin.com

Consultare siti appositi

Per avere informazioni di tipo giuridico e fiscale consulta il sito www.retegas.org.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Ecologia e ambiente
SEGUICI