I 10 cibi più tossici secondo la Coldiretti

Classifica Classifica

Dal basilico indiano ai broccoli cinesi, scopri quali soni i cibi più tossici che arrivano sulle nostre tavole secondo la lista nera di Coldiretti. 

La Coldiretti ha stilato una Black list dei cibi più contaminati sulla base delle analisi dell’Agenzia europea per la sicurezza alimentare (Efsa). L’occasione si è presentata durante una manifestazione tenutasi a Napoli in aprile, in difesa dei prodotti alimentari italiani e della dieta mediterranea. Sono troppi infatti i prodotti contraffatti che finiscono sulle nostre tavole: spesso si tratta di alimenti nocivi perché importati da Paesi in cui non vi è alcun controllo sui pesticidi impiegati.

10. Menta del Marocco

Foto www.meteoweb.eu

Il 15% dei campioni analizzati di menta del Marocco risulta contaminata come pure altri frutti e ortaggi che questo paese esporta in Europa perché in Marocco è permesso l’uso di pesticidi nocivi che sono vietati in Europa.

9. Meloni e cocomeri dalla Repubblica Dominicana

Foto saporiferraresi.it

La frutta importata dal Sud America è fuori norma nel 14% dei casi per l’uso dei pesticidi Spinosad e Cypermethrin.

8. Arance dall’Egitto

Foto www.yesnews.it

Grazie alle agevolazioni concesse dall’Unione Europea sull’importazione, arrivano in Italia le arance egiziane che, però, nel 5% dei casi sono contaminate da pesticidi.

7. Piselli del Kenya

Foto www.verduredistagione.it

In un caso su dieci, i piselli importati dal Kenya risultano contaminati da pesticidi.

6. Peperoncino della Thailandia

Foto www.asiablog.it

Il peperoncino della Thailandia ha una presenza di residui chimici irregolari che ammonta al 18%.

5. Fragole dall’Egitto

Foto blog.benessereviaggi.it

Nell’11% dei casi le fragole provenienti dall’Egitto sono fuori norma perché contaminate da pesticidi.

4. Melagrane dall’Egitto

Foto www.daguas.it

Nel 33% dei casi le melagrane egiziane oltrepassano i limiti di residui chimici consentiti dalla legge.

3. Basilico dell’India

Foto  ladispensa.wordpress.com

Nel 60% dei casi è stato rilevato nel basilico indiano il Carbendazim, un fungicida vietato in Italia perché considerato cancerogeno.

2. Prezzemolo del Vietnam

Foto www.donnaclick.it

Il prezzemolo del Vietnam presenta nel 78% dei casi pesticidi come Phentoate, Chlorpyrifos, Flubendiamide, Hexaconazolee Profenofos.

1. Broccoli cinesi

Foto www.smp1993.it

Il 92% dei campioni analizzati di broccoli cinesi presenta residui chimici e pesticidi come Acetamiprid, Carbendazim, Chlorfenapyr, Pyridaben e Flusilazole.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Ecologia e ambiente
SEGUICI