Come si prepara il pane in casa in modo sostenibile

Guida Guida

Come si prepara il pane fatto in casa e come possiamo essere sostenibili ogni giorno con l'autoproduzione

Il pane fatto in casa, in questo particolare periodo economico, non è più solo una bella abitudine ma un modo per risparmiare e fare un po' di economia domestica.

Il pane, alimento ritenuto semplice per eccellenza, in realtà non è facilissimo da preparare, ma basta un po' di pratica per riuscirci e sfornare panini che vi daranno una grande soddisfazione.

Pane fatto in casa, gusto e sostenibilità

Non da ultimo, l'autoproduzione di alimenti è un modo per risparmiare energia e produrre in casa ciò che andremmo a comprare al supermercato. Non si parla ovviamente del pane fresco dei panifici, ma limitare l'uso di pane confezionato a lunga o lunghissima conservazione non potrà che renderci più sostenibili ogni giorno e limitare gli sprechi di packaging.

Il pane è fatto di ingredienti molto semplici, farina, acqua, sale e olio, ma le varianti sono moltissime.

Ecco una ricetta per ottenere del pane molto buono e che, racchiuso in un sacchetto di plastica, si conserva per quasi sette giorni!

  • 600 g di farina 00
  • 280 g di acqua
  • 1 cubetto di lievito di birra o lievito madre
  • sale
  • zucchero
  • olio extra vergine di oliva

Prima di tutto selezioniamo ingredienti di qualità: farina di mulini locali, olio italiano ci garantiranno un pane ottimo e a chilometro zero.

Consigli per avere un ottimo pane fatto in casa

Impastiamo gli ingredienti, avendo cura di sciogliere il lievito nell'acqua prima di aggiungere la parte secca. La buona riuscita del pane casalingo dipende da alcuni piccoli accorgimenti:

  • lasciamo lievitare il pane in un posto umido, tiepido; se fa freddo, scaldiamo leggermente il forno e dopo averlo spento mettiamo dentro  il pane a lievitare per almeno 3 ore
  • le prime volte che proveremo a realizzare il pane fatto in casa, cimentiamoci con panini di piccole dimensioni
  • divertiamoci a "condire" il pane con frutta secca, olive, pomodorini e tutto ciò che la fantasia (e la stagionalità) ci suggerisce

E buon appetito!

photo credit: Moyan_Brenn via photo pin cc

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Ecologia e ambiente
SEGUICI