Come utilizzare il vino avanzato

Guida Guida

Come si ricicla il vino vecchio? Recuperare materie prime per risparmiare e fare bene all'ambiente.  

Molto spesso il vino in casa non viene finito completamente e resta nella bottiglia per qualche tempo. Dopo alcuni giorni, anche in base al tappo che abbiamo utilizzato, il vino non è più buono da bere; ma non buttiamolo via perché può comunque essere utilizzato per tanti usi diversi.

Ad esempio, il vino bianco è dotato di un forte potere sgrassante e può eliminare le macchie di questo tipo dalle superfici: se in garage la nostra auto ha lasciato delle fastidiose macchie di olio, prima di tentare la strada dei prodotti chimici, proviamo a passare il vecchio vino bianco strofinando con una spugnetta e vedremo che risultati!

Inoltre il vino vecchio, anche se non è più buono da bere, può essere utilizzato come prodotto per la disinfezione di prodotti vegetali, per eliminare i batteri sulla superficie, mescolato ad acqua.

Usi alternativi del vino vecchio

Naturalmente il vino vecchio può essere utilizzato per cucinare, poiché donerà ai piatti il suo tipico sapore senza che la sua "vecchiaia" si percepisca.

Infine, il vino vecchio si trasforma naturalmente in aceto se lasciato in una bottiglia piena per circa metà e chiusa. Il vino va fatto riposare in un luogo fresco e asciutto per almeno un mese prima che si trasformi nel nostro aceto domestico.

Il vino può essere quindi sostenibile sia in origine, grazie alle modalità con le quali viene prodotto, sia dopo, vivendo una seconda vita e diventando molto utile in casa.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Ecologia e ambiente
SEGUICI